8 ottobre 2015 - Ravenna, Agenda, Cronaca

Al Mariani il grande jazz, special guest Max Ionata

L'artista considerato tra i maggiori sassofonisti italiani

Secondo appuntamento venerdì 9 ottobre 2015 con Venerdì in Jazz, la rassegna musicale del Mariani allOsteria Passatelli di Ravenna, realizzata in collaborazione con lAssociazione Culturale Jazzlife, che proseguirà ogni venerdì sera fino al 18 dicembre 2015: concerti esclusivi con grandi interpreti del panorama jazz italiano e internazionale.

Protagonista della serata di venerdì, il sassofonista Max Ionata, special guest del Luca di Luzio Quartet, costituito da Luca di Luzio (chitarra), Gianni Ferreri (tromba), Dino Mondello (contrabbasso), Lorenzo Bonucci (batteria). L’ensemble proporrà una personale rilettura degli standard che hanno fatto la storia del jazz degli ultimi 60 anni. Max Ionata è considerato uno dei maggiori sassofonisti italiani.

Le serate del venerdì inizieranno con l’aperitivo proposto dai presidi Slow Food del territorio, proseguiranno con la cena al Passatelli con piatti della tradizione (menù alla carta: pasta fatta in casa, secondi di carne, piatti vegetariani, dolci artigianali), per scaldarsi nel dopocena con la grande musica jazz.

Inizio concerto – a ingresso gratuito – ore 22. Info e prenotazioni: 0544 215206 – info@mariani-ravenna.it

Prossimo appuntamento: venerdì 16 ottobre con il Barioca Quartet

 

www.mariani-ravenna.it

 

Luca di Luzio, chitarrista dalla formazione eclettica e dallo stile versatile, suona l'elettrica, l'acustica, la classica e spazia dagli standard alla bossa nova fino al funky, passando per il fusion e il blues. È impegnato in numerosi progetti musicali con artisti internazionali. Ha collaborato con numerosi artisti italiani e internazionali tra cui: Marco Tamburini, Roberto Spadoni, James Newton, Flavio Piscopo, Bob Stoloff, Massimo Manzi, Tom Sheret, Teo Ciavarella, Giancarlo Schiaffini, Chica Piazzolla, Barend Midelhoff, James Monque D., Howard Paul, Garrison Fewell, per citarne solo alcuni. Si è esibito in numerosi festival ed eventi internazionali in Europa e negli USA.

 

Classe 1972, Max Ionata è considerato uno dei maggiori sassofonisti italiani nel panorama jazz contemporaneo. In pochi anni ha conquistato l'approvazione di critica e pubblico riscuotendo sempre grandi successi sia in Italia, sia all'estero. Ha all'attivo oltre settanta dischi e collaborazioni con musicisti italiani e internazionali, che lo hanno reso uno degli artisti italiani più apprezzati all'estero, in particolare in Giappone dove gode di una notevole fama. Oltre a guidare diversi progetti a proprio nome, collabora stabilmente con alcuni dei migliori musicisti della scena internazionale. Si è esibito nei più importanti jazz club e festival al mondo e ha collaborato con artisti del calibro di: Robin Eubanks, Reuben Rogers, Clarence Penn, Lenny White, Billy Hart, Alvin Queen, Joe Locke, Anne Ducros, Steve Grossman, Mike Stern, Bob Mintzer, Bob Franceschini, Hiram Bullock, Joel Frahm, Miles Griffith, Anthony Pinciotti, Jon Cowherd, John Benitez, Dino Piana, Roberto Gatto, Dado Moroni, Stefano Di Battista, Gegè Telesforo, Giovanni Tommaso, Flavio Boltro, Furio Di Castri, Fabrizio Bosso, Enrico Pierannunzi, Mario Biondi, Ornella Vanoni, Sergio Cammariere, Renzo Arbore e molti altri.

Tra i riconoscimenti internazionali, ha vinto: il premio "Massimo Urbani" per la sezione fiati (2000), il primo premio al Concorso Nazionale di Jazz "Baronissi" (2000), il premio del pubblico al concorso internazionale "Tramplin Jazz D'Avignon" in Francia (2002), il premio "JAZZIT AWARD" 2012 come miglior sassofonista tenore italiano, il premio "JAZZIT AWARD" 2013 come miglior sassofonista tenore italiano. L'importante rivista giapponese "Jazzlife", oltre ad avergli dedicato un importante spazio all'interno del numero speciale "Jazz horn 2010", lo ha definito "uno di quei sassofonisti che hanno aperto una nuova frontiera nel jazz".

 

Tag: mariani

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.