12 ottobre 2015 - Ravenna, Cronaca

Ravenna dedica un giardino a Medio Calderoni

Sabato scorso l'inaugurazione

Con il volo di alcuni dei suoi aquiloni e un laboratorio per la costruzione di “giocattoli d’aria” è stata intitolata a Medio Calderoni, nel corso di una cerimonia inaugurale, l'area verde tra via Chiavica Romea e via Butrinto. Erano presenti il sindaco Fabrizio Matteucci, l’assessore ai Servizi demografici Massimo Cameliani, il presidente del consiglio territoriale Darsena Salvatore Goddi e Cesare Piani in rappresentanza del Comitato ex giocatori della società sportiva Adriatica, fondata dallo stesso Calderoni e iscritta nel 1952 al Campionato provinciale ragazzi organizzato dalla Federazione italiana giuoco calcio.

Il senso delle passioni più grandi di Calderoni (nato il 29 luglio 1914, morto il 10 febbraio 2005) per il calcio e per gli aquiloni, è sintetizzato nel testo della targa che da sabato campeggia nel giardino pubblico. “Valido istruttore di calcio giovanile ed abile ideatore e costruttore di aquiloni di fama internazionale, passioni che coltivò con sacrificio, umiltà e costanza rendendo felici tanti ragazzi. Lo ricordiamo per la passione, la competenza e soprattutto per quei valori di educazione e rispetto per il prossimo, amicizia e lealtà che è riuscito a trasmettere nel corso della sua vita. Uomo di squisita disponibilità e pronto ad offrire le proprie conoscenze con altruismo, resterà sempre presente nel cuore di quanti lo conobbero. La tua ADRIATICA in alto un dì volò, anche gli aquiloni il sole riscaldò”.
 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.