14 ottobre 2015 - Ravenna, Cronaca

“La mia vita con la sclerosi multipla la racconto con musica e ironia”

Secondo singolo per la ravennate Roberta Finotti. La malattia diagnosticata 2 anni fa

Si chiama Roberta Finotti, due anni fa le fu diagnosticata la sclerosi multipla: da allora ha avvertito il bisogno profondo di raccontare la sua esperienza, fornire informazioni e tranquillizzare che "non è mortale, né contagiosa, né trasmissibile in alcun modo". “Il fato mi ha fatto conoscere Marco Proto e Sara Re due artisti di grande sensibilità e insieme abbiamo costruito un progetto discografico/sociale. Vogliamo raccontare la sclerosi multipla attraverso la canzone e la fotografia con tutte le emozioni che la circondano (rabbia, dolore, tristezza, paura ma anche divertimento!) – spiega Roberta - il tutto senza pretesa professionale, ma con umiltà e chiarezza”.

Giovane/Signora (dialogo tra due generazioni) è il titolo della sua nuova canzone in vendita su Itunes e nei portali digitali dal 9 Ottobre.

Questa canzone descrive il dialogo tra una ragazza affetta da sclerosi multipla ma speranzosa sul futuro e una signora anziana che si lamenta dei piccoli acciacchi della vecchiaia.

È una canzone ironica, parlata, e con un ritornello cantato incisivo, malinconico ma vero.

La canzone è accompagnata da un videoclip, su youtube e da foto molto divertenti scattate da Sara Re che seguirà tutto il progetto e dice: “Troppa mancanza di genuinità, poca sensibilità, troppo opportunismo al giorno d’oggi. Conoscere Roberta mi ha portato a sentire quello che manca alla gente, che ormai è visibile a occhio nudo! Basta guardare come vivono le persone! Lavorare con lei e Marco mi riempie l’anima, è un progetto di conoscenza e umanità! Ho vissuto Roberta da vicino, rubando con le mie foto le sue abitudini, le sue parti nascoste, quello che racconta nelle canzoni… Il mio lavoro in questo progetto si concluderà con una mostra.”

 

Guarda il video

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.