24 maggio 2010 - Ravenna, Cronaca

Comune, un'ordinanza contro la legionella

Rimane alta l'attenzione. Nove casi in provincia nel 2009

Il sindaco Fabrizio Matteucci, recependo le proposta del Dipartimento di Sanità Pubblica dell’Azienda Usl, ha emesso un’ordinanza per prevenire la diffusione del batterio della legionella.

 

Il provvedimento, spiega il Comune, "si rivolge ai titolari di strutture turistico recettive, termali, ad uso collettivo, sanitario, socio-sanitario e socio-assistenziale, prescrivendo i requisiti da osservare per impianti (idrosanitari ed aeraulici, torri di raffreddamento e condensatori evaporativi), e le azioni periodiche per una corretta gestione e manutenzione, anche delle piscine.

Questi accorgimenti sono, peraltro già generalmente adottati dalle strutture".

Il presupposto del provvedimento, continua l'Amministrazione, "è l’incremento, sul territorio nazionale e anche nella nostra provincia, di casi di legionellosi, soprattutto associati a viaggi e soggiorni in strutture recettive; nel 2009 in provincia si sono registrati nove casi".

Ma cos'è la legionellosi? Si tratta di una grave forma di polmonite causata da batteri che si trovano principalmente associati alla presenza di acqua; da superfici lacustri, falde idriche e ambienti umidi in genere che possono diffondersi in sistemi di acqua condotta, impianti di climatizzazione, ecc.

L’ordinanza è già stata trasmessa alle associazioni di categoria. Sul rispetto del provvedimento vigileranno la Polizia municipale e l’Ausl.
 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.