25 maggio 2010 - Ravenna, Cronaca

A Sant'Alberto si "coltiva" il sole

Via libera dal consiglio comunale al parco di pannelli fotovoltaici da 71 ettari: ospiterà anche un allevamento di pecore

Un campo di 71 ettari per un impianto fotovoltaico con potenzialità nominale di 34,6MWp sarà realizzato a Sant'Alberto dalla società ravennate Tozzi; ospiterà anche un allevamento di 512 pecore. Sarà il parco solare più grande d'Italia: ora il record spetta alla centrale di Montalto di Castro (Viterbo), che produce "solo" 24 Megawatt.

Il consiglio comunale ha approvato la ratifica della delibera della giunta provinciale relativa alla valutazione di impatto ambientale sul progetto definitivo.

Il progetto prevede la realizzazione del campo fotovoltaico non integrato, completato da una stazione di smistamento dell’energia elettrica prodotta dall’impianto e da un sistema di allevamento di massimo 512 ovini mediante prato pascolo. Il consiglio ha discusso il progetto, la cui valutazione di impatto ambientale è stata appunto approvata dalla Provincia, in quanto presenta due elementi di variante al Rue, spiegati dall’assessore all’Urbanistica Gabrio Maraldi e ritenuti ammissibili secondo le argomentazioni prodotte in sede di istruttoria della Via. Si tratta della modifica di destinazione di uno specchio d’acqua e di un leggero incremento della fascia di rispetto per la realizzazione della stazione di smistamento rispetto a quanto già individuato per la linea esistente.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.