11 novembre 2015 - Ravenna, Agenda, Cronaca

Ravenna, la Banca del Tempo compie 20 anni

Sabato 14 novembre un convegno alla Classense

La Banca del tempo “Ogni ora, più vicini“ di Ravenna celebra quest’anno il ventennale della nascita della sua idea ispiratrice. Per l'occasione è stato organizzato, nella sala Muratori della biblioteca Classense, sabato 14 novembre 2015, con inizio alle 15, un convegno dal titolo “La banca del tempo: un’idea che compie 20 anni (esperienze e confronto con l’economia collaborativa)”.
Come spiega il Comune, partendo dall’analisi dei principi che caratterizzano la banca del tempo, quali il valore dello scambio, la collaborazione, la condivisione e l’idea di comunità, l'obiettivo di oggi è quello di vedere quali sono i rapporti con le nuove forme di economia collaborativa che si vanno ormai sempre più diffondendo, anche a causa del periodo di crisi economica in cui ci troviamo.
Della “banca del tempo tra forma di economia solidale e relazioni comunitarie” parlerà la docente Flavia Franzoni Prodi; seguirà dopo un breve intermezzo musicale/poetico a cura di alcuni soci della banca, l'intervento di Lidia Marongiu, consulente di comunicazione e marketing, che illustrerà “esperienze e impatto dell’economia collaborativa sulla nostra vita”.
Concluderà i lavori la relazione di un rappresentante del gruppo SKILL SHARE, che racconterà  alcune semplici  esperienze di “condivisione delle competenze” a Ravenna.
Lo spazio finale sarà riservato ai rappresentanti di alcune banche della Romagna invitate, con interventi riguardanti l’argomento trattato. La giornata si chiuderà con un brindisi.
Da lunedì 16 novembre 2015 nella saletta Serra della Banca Popolare sarà aperta al pubblico la mostra di documenti, immagini e lavori realizzati dai Soci della Banca del tempo.
 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
Maratona di Ravenna Ravenna Città d'arte, edizione 2018