16 novembre 2015 - Ravenna, Cronaca

Sipario 13, anche Anna Mazzamauro nella stagione del Teatro Binario

Primo appuntamento sabato 28 novembre

L’associazione Cambio Binario presenta la quarta edizione di Sipario 13, la rassegna invernale che si svolgerà al Teatro Binario di Cotignola, in via Vassura 18/a, dal 28 novembre 2015 al 18 marzo 2016. Otto appuntamenti in tutto, per un percorso teatrale che propone un alternarsi di “personaggi” della scena nazionale, come Anna Mazzamauro e Rita Pelusio, a giovani realtà emergenti, tradizione a nuove drammaturgie, linguaggi scenici che spaziano dalla prosa al musical al silent show.

 

Ironia e riflessione, commedia e crudo verismo in un unico cartellone. Uno spaccato sulle diverse sfaccettature della realtà, sull’infinita complessità umana, è la nuova proposta teatrale che l’associazione Cambio Binario, patrocinata dal Comune di Cotignola, organizza all’interno del Teatro Binario, con la direzione artistica di Nicoletta Ancherani.

 

Il primo appuntamento sarà sabato 28 novembre alle 21 con lo spettacolo “Taddrarite (Pipistrelli)” - pluripremiato dalla critica anche estera - che veicola, attraverso una pungente ironia, il tema delicato del contrasto alla violenza sulle donne.

 

In prossimità del periodo natalizio, la prosa cede il palco al musical proposto dal gruppo Genesi di Cesena, che torna al Binario per il secondo anno consecutivo, con un inedito “jukebox” interamente live, dedicato al Natale, pensato per debuttare proprio al Teatro Binario. In scena, il 13 dicembre in doppia replica (pomeridiana e serale), ventidue ragazzi per un viaggio musicale adatto a un pubblico di ogni età.

 

Per dare il benvenuto al 2016, il 2 gennaio alle 21 il cartellone vedrà la partecipazione straordinaria di Anna Mazzamauro, in un one woman show dal titolo “Nuda e cruda”, una confessione pubblica in cui la protagonista si spoglia interiormente dei complessi, butta via la maschera, si prende in giro, perché “l’autoironia è l’unica medicina”; un tuffo nell’avanspettacolo con ricordi della stessa attrice-autrice e musiche originali composte da Amedeo Minghi.

 

“Che cos’è la cultura, che cos’è il teatro, da Sofocle a Brecht, se non un cerchio ideale in cui l’umanità riflette sulla violenza e sulle contraddizioni drammatiche che la lacerano?” è il pensiero di Marco Martinelli, autore e regista, definito dalla critica “tra i più intelligenti e originali”, che porterà al Binario “Rumore di acque”, il 23 gennaio alle 21. Lo spettacolo, che ha debuttato a “Ravenna Festival” nel 2010, moltiplicando da allora repliche e traduzioni in ogni lingua, affronta il dramma delle immigrazioni, che in questo 2015 è diventato prepotentemente attuale.

 

Spazio alla commedia esilarante, sabato 6 febbraio, della poliedrica attrice Antonella Questa che in “Vecchia sarai tu” triplica se stessa, interpretando figure femminili di età diverse, per affrontare un argomento tabù per le donne: la loro età e l’invecchiamento al quale non hanno più diritto.

 

Si prosegue domenica 21 febbraio alle 17.30, sempre all’insegna del sorriso. È la superstizione a essere presa di mira questa volta, in un intreccio di situazioni tragicomiche proposto dalla Compagnia Luigi Rasi di Ravenna, nello spettacolo “Tredici a tavola”.

 

In un contesto che privilegia le grandi produzioni, Cambio Binario scommette sulle nuove drammaturgie e su spettacoli che trovano in uno spazio più raccolto la loro sede ideale. È il caso del silent show clownesco “Vie”, in programma il 4 marzo alle 21, dell’artista faentino Michael Capozzi, reduce, proprio in questo novembre, dal debutto dello spettacolo all’United Solo Theatre Festival di New York.

 

A chiudere la Stagione, il 18 marzo, sempre alle 21, sarà Rita Pelusio, un volto noto anche in tv per le sue diverse partecipazioni a Colorado Cafè. Artista acuta e divertente, nel suo ultimo show, dal titolo “Eva. Diario di una costola”, trasforma in teatro e comicità aspetti apparentemente semplici dell’universo femminile. Il 19 e il 20 marzo, la stessa Pelusio terrà un seminario, rivolto ad attori professionisti, incentrato sulla ricerca del proprio personaggio comico.

 

Sipario 13 riserva, per l’anno in corso, alcune importanti novità. In primis, nelle serate del 28 novembre, 2 e 23 gennaio e 4 marzo, dopo gli spettacoli, in collaborazione col Caffè letterario di Lugo, saranno organizzati momenti di incontro con gli attori/autori: non una presentazione delle serate, ma uno scambio di sensazioni, emozioni, aneddoti, senza barriere tra scena e pubblico.

 

Originale è la proposta che l’associazione Cambio Binario ha pensato per rispondere a coloro che sentono l’esigenza di potersi garantire il posto a teatro: vista la capienza ridotta del Binario e l’affezione del pubblico, prende il via dallo spettacolo di Anna Mazzamauro “l’abbonamento alla poltrona”, ovvero la possibilità di assicurarsi un posto, scelto nella pianta del teatro, per un minimo di quattro spettacoli.

 

Anche per il 2016 non mancherà “Ciuf ciuf”, la stagione dedicata alle famiglie, che conta tre appuntamenti, dal 16 gennaio al 3 aprile.

 

La biglietteria del teatro Binario sarà aperta un’ora prima di ogni spettacolo. Per informazioni e prenotazioni, telefono 373 5324106, oppure www.cambiobinario.it, oppure sulla pagina Facebook “Cambio Binario”.

 

 

 

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.

Accadde oggi