11 dicembre 2015 - Ravenna, Cronaca

La Cassa di Risparmio di Ravenna è la quinta miglior banca in Italia

La classifica dell’Atlante delle Banche italiane Leader 2015

È risultata essere la quinta miglior banca in Italia la Cassa di Risparmio di Ravenna: è quanto emerge dall’Atlante delle Banche italiane Leader 2015, pubblicato come supplemento di Milano Finanza e Italia Oggi. Il Presidente dell’Associazione Azionisti Amici della Cassa di Risparmio di Ravenna Spa Roberto Budassi ha inviato una lettera ai propri associati in cui esprime particolare soddisfazione per i brillanti risultati conseguiti dal Gruppo bancario.

“La Cassa si classifica ai primissimi posti in posizione di eccellenza confermando così l’assoluta affidabilità del nostro investimento – spiega l’associazione Azionisti Amici della Cassa di Risparmio-; infatti, il Gruppo Bancario romagnolo, presieduto da Antonio Patuelli e diretto da Nicola Sbrizzi (che comprende anche la Banca di Imola Spa e il Banco di Lucca e del Tirreno Spa) viene evidenziato come uno di quelli ‘dove si soffre meno’, cioè con meno sofferenze rispetto agli impieghi (i prestiti).

Inoltre, nel consueto 'indice Lombard' - spiega l'associazione-, che tiene conto di parametri di qualità delle banche operanti in Italia, nella fascia dei gruppi bancari medi (sotto i 60 miliardi di euro in mezzi amministrati), il Gruppo Cassa di Risparmio di Ravenna Spa ottiene il massimo del rating (indicato in cinque stelle) e si aggiudica addirittura il terzo posto di questa importante classifica nazionale”.

“E' un motivo di orgoglio per Ravenna – affermano il Sindaco di Ravenna, Fabrizio Matteucci e il Vicensindaco Giannantonio Mingozzi -  potere contare sulla quinta banca italiana per  qualità dell'operato e  fiducia  dei risparmiatori. In un momento nel quale alcune  banche sono in grande difficoltà  e mettono a repentaglio il risparmio dei cittadini, il Gruppo della Cassa di Risparmio di Ravenna mantiene posizioni di vertice nella graduatoria nazionale e insieme alla propria Fondazione dedica molte risorse per interventi a sostegno delle fasce più deboli, della sanità, dell'università e della cultura a partire dal  grande impegno per mantenere viva la memoria dantesca".

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
Maratona di Ravenna Ravenna Città d'arte, edizione 2018