31 maggio 2010 - Ravenna, Cronaca

Picchia la ex findanzata incinta: arrestato

L'uomo è stato colto in flagrante sabato, dalla polizia

 

Un 32enne italiano è stato arrestato sabato dalla polizia nei pressi di un locale pubblico cittadino, perché poco prima aveva aggredito la ex fidanzata, incinta, causandole lesioni al volto (giudicate poi guaribili in 15 giorni).

La richiesta di intervento è giunta al 113, che ha inviato una Volante che ha, poi, rintracciato il giovane nelle vicinanze di un negozio di via Fiume Montone Abbandonato, mentre continuava a minacciare la ex compagna, che nel frattempo aveva trovato rifugio in una pertinenza dell'esercizio commerciale, dove è stata soccorsa dai poliziotti.

La donna ha raccontato agli agenti di essere stata minacciata e colpita più volte al volto dal suo ex compagno, riferendo, inoltre, che già in altre occasioni era stata minacciata e strattonata dall’uomo, che non accettava il suo stato di gravidanza.

In relazione a quanto accaduto, stante la flagranza di reato, il giovane è stato arrestato per lesioni personali, minaccia grave e violenza privata, anche per evitare il ripetersi di situazioni di pericolo per la donna e il nascituro.

L’uomo, trattenuto nelle camere di sicurezza della Questura, verrà processato con il rito direttissimo questa mattina.

Nei confronti dell’uomo, che non risiede a Ravenna, il questore ha adottato la misura di prevenzione del “foglio di via obbligatorio”.

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.