2 febbraio 2016 - Ravenna, Cronaca

Internet più veloce in arrivo a Sant'Alberto e in altre località del forese

Interventi a Mandriole, Roncalceci, Fosso Ghiaia, San Zaccaria e Mezzano

Internet veloce in arrivo a Sant'Alberto e in altre località del forese. Il Comune di Ravenna informa che la centralina Telecom di Sant’Alberto sarà adeguata entro giugno e subito dopo i cittadini e le attività del paese potranno sottoscrivere contratti per la fornitura dell’Adsl.

“E’ stata la stessa Telecom – spiega l’assessore Massimo Cameliani, con delega a Ravenna Digitale – a garantirci il rispetto di questi tempi. La società è intervenuta su nostra sollecitazione, perché senza l’adeguamento della sua centralina sarebbero stati purtroppo vani i lavori, realizzati a luglio con fondi ministeriali, della posa della fibra ottica da Savarna a Sant’Alberto. L’appalto non contemplava infatti l’adeguamento della centralina".

Ci sono poi altre novità che riguardano Sant’Alberto. Anche la zona artigianale, in virtù di un accordo con Lepida spa, sarà raggiunta dalla fibra ottica. La fine dei lavori di posa dei cavi è prevista entro febbraio. Successivamente ci sarà un incontro con le aziende della zona, per valutare le loro effettive esigenze in termini di connettività e con l’obiettivo di giungere alla concreta fornitura del servizio per aprile.

Per quanto invece riguarda la vicina frazione di Mandriole, l’impresa Ngi, vincitrice di un appalto governativo, sta lavorando per cercare di dare alla zona una connessione veloce attraverso ponti radio.

“Naturalmente  - aggiunge Cameliani - non dimentichiamo le altre località e zone produttive del forese. Stiamo già trattando con la Regione per la definizione delle aree artigianali da candidare per l’estensione delle reti in fibra ottica nell’ambito del bando europeo Por Fesr asse due 2014 – 2020, la cui pubblicazione è stata recentemente salutata con favore dalla Cna”.

Inoltre l’1 aprile saranno inaugurate le quattro stazioni radio base, formate da tralicci e apparati radio, di Roncalceci, Fosso Ghiaia, San Zaccaria e Mezzano, che consentiranno di estendere la rete di telecomunicazioni wireless a banda larga (tramite tecnologia Hiperlan) a queste località e alle frazioni limitrofe a esse. L’investimento complessivo necessario è stato di un milione di euro. Lepida lo ha finanziato per 800mila euro, necessari alla progettazione, alla realizzazione, alla manutenzione e alla gestione delle reti. I restanti 200mila euro, che sono serviti per la realizzazione dei tralicci, sono stati a carico del Comune, che li ha finanziati grazie alcontributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna e della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna.

I tralicci sono già stati collocati ed è già stato aggiudicato l’appalto all’operatore che erogherà il servizio di connessione. Da aprile sarà possibile per i cittadini provvedere all’attivazione dei contratti.

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.