11 febbraio 2016 - Ravenna, Sport

Robur Costa "al fianco del settore offshore"

"Hanno già perso il lavoro, solo a Ravenna, 900 persone"

Le aziende ravennati che operano nel settore offshore con una nota hanno ringraziato la società Porto Robur Costa per la solidarietà dimostrata ieri sera, in occasione del vittorioso match contro Piacenza.

Porto Robur Costa si è dichiarata “al fianco delle oltre 50 aziende ravennati impegnate a diverso titolo nell’estrazione di gas in mare aperto. Il settore occupa oltre 6.500 persone. A causa del divieto di estrazione imposto anche da spinte emotive senza avalli scientifici, hanno già perso il lavoro, solo a Ravenna, 900 persone, e altre 2.500 lo perderanno entro un anno, sempre a Ravenna. Il Porto Robur Costa  riconosce a queste aziende di essere un’eccellenza tecnologica a livello internazionale, di aver contribuito alla crescita del territorio al fianco dello sport, della cultura, del volontariato, e  di non aver mai provocato incidenti ambientali. Sono una parte di noi, e per questo noi non le abbandoniamo”.

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.