3 giugno 2010 - Ravenna, Cronaca

Da Foggia a Marina Romea per far prostituire la fidanzata

E' finita male l'avventura di un 26enne rumeno

 

Era arrivato da Foggia a Marina Romea per tentare di avviare la sua fidanzata alla prostituzione, ma per il 26enne rumeno questa “ambizione” si è conclusa con un foglio di via e il divieto di mettere piede a Ravenna per i prossimi tre anni.

Tutto ha avuto inizio nella scorsa serata, quando una volante della polizia è intervenuta a Marina Romea, dove era stata segnalata una violenta lite in strada tra alcune persone di nazionalità straniera. Gli agenti, giunti sul posto, hanno notato una persona che si stava allontanando frettolosamente dal luogo.

L’uomo è stato subito bloccato e identificato per C.I., di 26 anni, di nazionalità rumena. Da una prima ricostruzione dei fatti, si è accertato che C.I., residente in provincia di Foggia, era a Marina Romea da qualche giorno, insieme alla sua ragazza, ed era stato ospitato da alcuni connazionali.

Nel corso della sua permanenza, il giovane aveva lasciato intendere a chi gli aveva dato alloggio di voler rimanere per avviare alla prostituzione la fidanzata. Al rifiuto dei connazionali di ospitarlo per questo motivo, è nata una violenta lite, a seguito della quale uno dei rumeni che lo ospitava è stato costretto a recarsi al pronto soccorso per le ferite riportate.

Nel prosieguo degli accertamenti, si è scoperto che la carta d’identità esibita da C.I., rilasciata dal Comune di residenza in provincia di Foggia, riportava alcune anomalie.

Messo alle strette, l’uomo ha raccontato agli agenti di averla acquistata da una cittadina moldava nella località di residenza, al prezzo di 200 euro.

C.I. è stato, quindi, denunciato per i reati di falso, lesioni personali e minacce gravi, in quanto nel corso del litigio aveva anche proferito minacce di morte all’indirizzo dei connazionali che lo ospitavano, minacciando anche di bruciare loro l’abitazione e l’auto.

Nei confronti dell’uomo, il questore di Ravenna ha poi adottato la misura di prevenzione del foglio di via obbligatorio per il luogo di residenza, con divieto di far ritorno nel Comune di Ravenna per tre anni.

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.