21 marzo 2016 - Ravenna, Castel Bolognese, Cervia, Lugo

Giornate FAI, quasi 2000 visitatori in coda per il Mulino Scodellino di Castel Bolognese

Grande successo in tutto il territorio provinciale per la XXIV edizione dell'iniziativa

Grande successo nel ravennate per la XXIV edizione delle Giornate FAI di Primavera. Circa trecento gli Apprendisti Ciceroni coinvolti: studenti delle scuole medie inferiori e superiori che hanno accompagnato con visite guidate le migliaia di persone che hanno affollato i luoghi aperti in questo fine settimana.

A Ravenna, il Palazzo del Governo, sede della Prefettura, ha aperto le sue sale, in due giorni, a 1850 persone, che hanno ordinatamente invaso Piazza del Popolo e aspettato con pazienza l’opportunità di questa visita straordinaria.

Il successo maggiore in provincia è stato riscosso dal Mulino Scodellino di Castelbolognese, con 1900 visitatori: un luogo da favola, un piccolo mulino immerso nelle colline dell’Appennino, dove i mugnai hanno rimesso in moto le macchine restaurate e hanno prodotto la farina davanti agli occhi stupefatti dei visitatori.

Grandi numeri anche per i Magazzini del Sale “Darsena” di Cervia: 950 visitatori nelle due giornate di apertura, guidati dagli studenti dell’IPSEOA “Tonino Guerra”.

Lugo ha superato quota 600 per le visite all’Oratorio della Croce Coperta, recentemente restituito alla fruizione, mentre Faenza ha sfiorato i 400 visitatori alla Chiesa di San Giovanni di Dio e alle Raccolte d’Arte dell’Ospedale.

Un fine settimana che ha riportato l’arte e le bellezze del nostro paese al centro dell’attenzione. In tutta Italia sono stati 700.000 gli ospiti dei 900 luoghi aperti eccezionalmente in occasione delle Giornate FAI di Primavera. Grazie a loro e ai contributi raccolti il Fondo Ambiente Italiano sarà in grado di portare avanti i propri progetti di recupero e restituzione di beni storici, artistici ed ambientali alla fruizione di tutti. 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.