10 giugno 2010 - Ravenna, Sport, Bar Sport

Mondiali 2010, si alza il sipario

Si comincia domani con Sudafrica-Messico. Italia in campo lunedì contro il Paraguay

Domani, 11 giugno, alle 16 verrà dato il calcio d’inizio dell’edizione 2010 dei Campionati Mondiali di Calcio, che per la prima volta si disputano nel continente africano. Un’anteprima di quello che saranno i colori e i suoni della kermesse sudafricana andrà in scena questa sera, con il concerto di inaugurazione allo stadio Orlando di Soweto, a Johannesburg.
A partire dalle 20, tre ore di musica daranno ufficialmente il via all’evento, che si concluderà con la finale dell’11 luglio.

Il momento clou della serata sarà la performance live di “Waka Waka (This Time for Africa)“, il brano (discusso) della cantante colombiana Shakira scelto come inno ufficiale dei Mondiali.

Sud Africa in campo
La prima partita vedrà impegnati, alle 16 ora italiana, i padroni di casa del Sudafrica (i Bafana Bafana) contro il Messico mentre alle 20.30 scenderanno in campo le altre due squadre del girone A, Uruguay e Francia. L’Italia, inserita nel gruppo F, esordirà lunedì 14 alle 20.30 contro il Paraguay.

La nazionale italiana, detentrice del trofeo, è chiamata alla difesa del titolo: un’impresa riuscita, in passato, proprio all’Italia del tecnico Pozzo (1934 e 1938, ma erano altri tempi) e al Brasile di Pelé (1958 e 1962). Tra le favorite per la vittoria finale, Argentina, Brasile, Inghilterra e Olanda.

Il Campionato del Mondo 2010 si propone come uno degli eventi con più seguito mediatico nella storia dello sport. La FIFA ha ufficializzato, alla vigilia, che saranno 15mila i giornalisti accreditati, cifra che lievita notevolmente considerando anche i cronisti non accreditati.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.