5 agosto 2016 - Ravenna, Faenza, Lugo, Sanità

Virus "West Nile", scattano i trattamenti preventivi per gli eventi serali

Lotta alle zanzare in tutta la provincia

A seguito di proposta dell’Ausl della Romagna, sono stati disposti trattamenti straordinari contro la zanzara comune per la prevenzione del virus “West Nile”. La misura di prevenzione si è resa necessaria a seguito dell’evidenza della circolazione del virus in alcune aree della regione.

Oltre ad avviare una campagna regionale per informare e sensibilizzare la popolazione sulla necessità di proteggersi dalle punture, per prevenire il virus West Nile la Regione Emilia Romagna ha invitato tutti i sindaci dei Comuni delle province di Bologna e Ravenna a continuare gli interventi di lotta antilarvale per contrastare la diffusione di zanzare tigri e zanzare comuni, intensificare le attività di controllo e sostegno delle attività effettuate dai privati ed effettuare interventi straordinari preventivi con larvicidi in occasione di manifestazioni all'aperto che coinvolgano molte persone.

Il Comune di Ravenna ha stabilito l’obbligo, fino alla fine di ottobre, per tutti i soggetti pubblici e privati autorizzati ad effettuare manifestazioni che comportino il ritrovo di molte persone all’aperto in aree verdi e/o con zone in presenza di verde nelle ore serali, di effettuare interventi preventivi straordinari adulticidi (di eliminazione degli insetti adulti) nei confronti della zanzara comune.

Anche i nove Comuni dell’Unione della Bassa Romagna hanno adottato congiuntamente un’ordinanza per l’effettuazione di trattamenti adulticidi straordinari contro la zanzara comune del genere Culex, per la prevenzione dell’infezione dal virus “West Nile”. 

Lo stesso per il Comune di Faenza, che ha già emesso un'ordinanza che obbliga gli organizzatori di manifestazioni che comportino il ritrovo di molte persone all'aperto in orario serale, in aree verdi o in zone con presenza di verde, ad effettuare interventi straordinari adulticidi tramite ditte specializzate del settore.Il Comune ha inoltre intensificato l'azione di contrasto alla proliferazione delle zanzare con un ulteriore intervento di lotta antilarvale in tutte le caditoie, continuando i trattamenti antilarvali in scoli, fossati e canali, e con un'attività di controllo e intervento contro le zanzare adulte in presenza di focolai attivi. 

A tutti i soggetti che a qualsiasi titolo siano autorizzati a effettuare manifestazioni che comportino il ritrovo di molte persone all’aperto in aree verdi o in zone con presenza di verde nelle ore serali è fatto obbligo di effettuare interventi straordinari adulticidi preventivi secondo le modalità indicate nelle “Linee guida regionali per un corretto utilizzo dei trattamenti adulticidi contro le zanzare”.

È necessario affidare l’esecuzione dei trattamenti a ditte specializzate del settore e affiggere nell’area interessata con almeno 24 ore di anticipo cartelli informativi alla cittadinanza che riportino la data e l’ora del trattamento.

Inoltre, per i proprietari o gestori di attività che hanno la responsabilità di bacini per il deposito d’acqua, specchi d’acqua di ogni genere e per l’allevamento del pesce, aziende faunistico venatorie, terreni con tecnica di irrigazione a sommersione o scorrimento, maceri, valli e chiari da caccia, eccetera è obbligatorio eseguire nelle zone allagate adeguati e periodici interventi larvicidi utilizzando prodotti di sicura efficacia per contrastare la proliferazione delle larve.

Le ordinanze rimarranno in vigore fino al 31 ottobre 2016, salvo eventuali proroghe.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
Maratona di Ravenna Ravenna Città d'arte, edizione 2019