2 settembre 2016 - Ravenna, Cronaca

Furto di bici in un cortile, due minorenni colti in flagrante

Sulla Romea sud

Uno dei due ragazzi aveva nello zainetto della marijuana pronta per lo spaccio

Nella tarda serata di mercoledì 31 agosto, una pattuglia della Polizia Stradale di Ravenna – Distaccamento di Faenza, durante servizio di Vigilanza Stradale sulla via Romea Sud  è stata allertata da alcuni cittadini i quali segnalavano due giovani che avevano appena effettuato un furto di bicicletta dall’interno del cortile dell’abitazione.

Gli operatori della Polstrada, unitamente ad una pattuglia dell’U.P.G.S.P. della Questura di Ravenna, dopo un’intensa attività di perlustrazione della zona, sono riusciti ad individuare e fermare i due giovani che, poco prima, introducendosi all’interno di un cortile condominiale, avevano rubato una bicicletta da uomo marca “Sambi” e che, alla vista della Polizia, stavano tentando di abbandonare la bicicletta.

Gli operatori hanno proceduto immediatamente ad identificare i due giovani, risultati essere entrambi minorenni.

Nella flagranza del furto, gli agenti hanno proceduto anche alla perquisizione dei due ragazzi, rinvenendo nello zainetto di uno dei due circa 40 grammi di sostanza stupefacente marijuana suddivisa in cinque buste di diversa quantità, unitamente ad un bilancino di precisione e bustine di plastica.

Su disposizione del Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale dei Minori di Bologna, dott. Lazzarini, entrambi i giovani sono stati denunciati per il furto in abitazione, mentre il ragazzo in possesso dello zaino è stato deferito all’A.G. anche  per il reato di possesso ai fini di spaccio della sostanza stupefacente.

 

Tag: furto bici

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.