2 settembre 2016 - Ravenna, Cronaca

Terremoto, boom di donazioni di sangue: “Ravenna ha un cuore grande”

In una settimana oltre 500 donazioni in provincia

Sono quasi 150 i cittadini che si sono avvicinati per la prima volta all’Associazione

 

Il cuore dei ravennati è sempre grande: ultima dimostrazione in tal senso, il sensibile incremento nelle donazioni di sangue e plasma fatto registrare negli ultimi giorni, a seguito del terremoto che ha colpito l’Italia centrale.

 Nella settimana dal 24 al 30 agosto, infatti, sono state più di 520 le donazioni spontanee sul territorio provinciale (a fronte di una media settimanale di circa 400), mentre quasi 150 cittadini si sono avvicinati per la prima volta all’Associazione chiedendo di effettuare la visita di idoneità alla donazione; dati che per AVIS Provinciale Ravenna si aggiungono all’andamento positivo registrato nei primi 6 mesi del 2016, con 9.693 unita raccolte e circa 600 nuovi donatori.

 Allo stesso modo va detto che in occasione di eventi eccezionali come questi, in Italia il Centro Nazionale Sangue attiva il “Piano strategico nazionale per il supporto trasfusionale nelle maxi emergenze”, che anche in questo caso aveva garantito una scorta di sangue nazionale per far fronte alle eventuali necessità trasfusionali dei feriti nelle province interessate, anche se non si è verificata la necessità di movimentare tali unità di sangue.

I ravennati, anche in assenza di un’allerta vera e propria, si sono comunque recati a donare: per questo, AVIS Provinciale Ravenna -  con una nota stampa - desidera ringraziarli fortemente, “per aver mostrato tramite il dono la loro concreta solidarietà nei confronti delle popolazioni colpite dal sisma”. Tuttavia, AVIS ricorda altresì l’importanza di donare sempre per mantenere costante lungo l’intero anno la disponibilità di sangue, necessario tutti i giorni e non soltanto in occasione di tragedie come questa. Non a caso, l’Associazione ha gestito questa allerta con molta trasparenza, indirizzando gli abituali donatori a programmare la donazione ad inizio settembre per gestire al meglio i tanti utenti che, sull’onda emotiva, si sono riavvicinati ad AVIS dopo diverso tempo.

 

AVIS Provinciale Ravenna inoltre aderisce alla raccolta fondi istituita da AVIS Nazionale, da destinare alle sedi dell’Associazione colpite dal sisma, come accaduto nel 2012 per il terremoto in Emilia Romagna: a questo proposito, chiunque può offrire il proprio contributo tramite bonifico bancario sul conto corrente di Banca Prossima – filiale di Milano intestato ad Associazione Volontari Italiani del Sangue – AVIS Nazionale, IBAN: IT21V0335901600100000065611, BIC: BCITITMX (Causale: “nome persona o anche nome sede AVIS - Terremoto Centro Italia”).

 

Per info su Avis Provinciale Ravenna: www.ravenna.avisemiliaromagna.it oppure tel. 0544/421180 (dal lunedì al venerdì 8-13; sabato 8-12) - Facebook: Avis Provinciale Ravenna facebook.com/avisravenna.

 

 

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.