6 settembre 2016 - Ravenna, Cronaca

Bus e traghetto, ora vigilano gli "occhi elettronici"

Accordo tra Prefettura e Start, a tutela di passeggeri e conducenti

Arriva la videosorveglianza sugli autobus e sul traghetto tra Porto Corsini e Marina. Il progetto è stato portato a termine dalla Prefettura di Ravenna in stretta sinergia con Start Romagna Spa: l'obiettivo è migliorare i livelli di sicurezza degli utenti del servizio pubblico e degli stessi dipendenti dell’azienda. Allo stesso tempo le forze di polizia avranno uno strumento per risalire ai responsabili dei fatti di reato.

Il Protocollo d'intesa è stato sottoscritto in Prefettura lunedì 5 settembre in Prefettura alla presenza dei vertici delle Forze dell’ordine: prevede l’immediata attivazione degli apparati su un determinato numero di autobus e sui due traghetti sul Candiano, con l’obiettivo, spiega la Prefttura in una nota, di completare entro due- tre anni l’installazione sull’intero parco automezzi operanti nel territorio ravennate.

Nell’ambito di una politica di sicurezza urbana, "l’accordo costituisce uno strumento di fondamentale importanza per incrementare il più possibile il sistema della sicurezza integrata e partecipata, che rappresenta un valore aggiunto determinante per l’efficacia dell’attività di prevenzione e presidio del territorio".

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.