7 settembre 2016 - Ravenna, Cronaca

La Darsena che cambia, ecco le opere degli street artist al lavoro in città

In via Magazzini Posteriori

Gli artisti dipingono alla presenza del pubblico

La Darsena sta cambiando volto. Sta accadendo grazie all’opera degli artisti chiamati a lasciare il loro segno sui muri della città, anche quest’anno, in occasione del Festival Subsidenze. La Kermesse di street art si concluderà l’11 settembre, ma il loro lavoro comincia già a prendere forma.

Le aree in cui stanno emergendo le nuove opere sono la nuova area PopUp lungo il canale Candiano e via Magazzini Posteriori nei pressi dell’Almagià.

Gli artisti dipingono alla presenza del pubblico, che può localizzarli grazie alle mappe distribuite negli Iat. Moallaseconda, in particolare, realizzerà un’installazione ambientale che sarà inaugurata l’11 settembre proprio nella nuova area PopUp, zona spiaggia.

Ecco alcune foto dei disegni realizzati finora in via Magazzini Posteriori ad opera degli artisti Dzia, About Ponny e DissensoCognitivo, pubblicate dal Comune di Ravenna sulla sua pagina Facebook ufficiale. Da giovedì si potrà vedere all'opera anche l'artista Geometric Bang. Qui il programma completo http://goo.gl/hzrwO1

 

 

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
Maratona di Ravenna Ravenna Città d'arte, edizione 2019