14 settembre 2016 - Ravenna, Cronaca

Tenta di approcciare due ragazze poi si scatena contro le persone corse in loro aiuto

Arrestato 23enne

I Carabinieri della Compagnia di Ravenna hanno tratto in arresto un 23 enne tunisino, irregolare sul territorio dello stato, per violenza privata e lesioni aggravate.

Tutto si è svolto intorno le ore 02:00 di stanotte in via Diaz; i militari della stazione di Ravenna, impegnati nei servizi di controllo presso i giardini Speyer, sono stati attratti da urla e grida provenienti da un gruppo di extracomunitari che stavano litigando animosamente; addirittura uno era in possesso di una catena che sventolava in aria al fine di spaventare gli avversari.

La dinamica

Sembrava una normale lite ma dalla ricostruzione è emerso che: il tunisino che agitava la catena, nella tarda serata di ieri, forse in preda ai fumi dell’alcool, ha notato due giovani studentesse italiane che passeggiavano in centro storico. Si è avvicinato ed ha iniziato ad importunarle al punto che le due ragazze hanno chiamato un amico, di origine centro africana, per farsi “scortare” fino casa. Il tunisino alla vista del ragazzo ha desistito e si è allontanato; poi ci ha ripensato, li ha raggiunti e ha minacciato il ragazzo facendogli vedere la catena. Il ragazzo, temendo il peggio si è rinchiuso in una abitazione privata e ha chiamato dei connazionali in soccorso.

Alla vista dei due cittadini centro africani il tunisino è esploso in una rabbia incontenibile, colpendo addirittura con la catena uno dei due centro africani giunti in soccorso, procurandogli una vistosa ferita sul pollice della mano destra altezza articolazione.

I carabinieri giunti sul posto hanno disarmato il tunisino e condotto in Caserma, dopo aver raccolto tutte le testimonianze, lo hanno dichiarato in stato di arresto. Trattenuto nelle camere di sicurezza sarà condotto davanti all’Autorità Giudiziaria Ravennate per il rito direttissimo.

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.