22 settembre 2016 - Ravenna, Cronaca

Omicidio Ballestri a Porta a Porta: “Il marito perfetto accusato di essere il killer”

Guarda la puntata di ieri

Oggi l’autopsia sul corpo della povera Giulia Ballestri

A poche ore dalla convalida del fermo di Matteo Cagnoni, indagato per l’omicidio di sua moglie, la povera Giulia Ballestri - il cui corpo straziato è stato ritrovato nella cantina di una villa di proprietà del dermatologo ravennate – le reti televisive nazionali iniziano a sviscerare il caso, mettendone in luce i nodi principali.

Ora che Cagnoni si professa innocente, quali strade prenderà la vicenda?

Tra i programmi che ieri hanno trattato il delitto e le domande che ruotano attorno ad esso, ci sono anche La Vita in Diretta e Porta a Porta. La trasmissione condotta da Bruno Vespa ha visto come ospiti la criminologa Roberta Bruzzone, il magistrato Simonetta Matone, la giornalista Ritanna Armeni, l’avvocato e psicologo Guglielmo Gulotta.

“Professionista modello, brillante, ricco, famoso”: è stato così descritto Matteo Cagnoni dal giornalista Rai. La sua famiglia tratteggiata come “bellissima, perfetta, assolutamente in vista in città”. Con non meno enfasi è stato detto in trasmissione come lui avesse partecipato nel 2013 ad un progetto contro la violenza sulle donne.

Il quadro è complesso e gli ospiti spiegano come l’apparente normalità di famiglie che sembrano non avere problemi possa nascondere invece situazioni di violenza anche di lunga durata e come essa sia socialmente trasversale.

Non resta che aspettare il lavoro degli inquirenti, perché al di là dei salotti televisivi le indagini continuano. Oggi con l’autopsia della povera Giulia.

 

Guarda la puntata di Porta a Porta. Il caso al minuto 01:22:00

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.