12 ottobre 2016 - Ravenna, Eventi

Mirabilandia, atmosfere horror e show "terrificanti" aspettando Halloween

Tra le novità un tunnel ispirato all’Inferno di Dante

Un nuovo e “terrificante” palinsesto di spettacoli, pensato per grandi e piccini, andrà in scena a Mirabilandia per tutti i weekend di ottobre, incluso il 31 ottobre e il 1° novembre.

 

Grande novità del 2016 è “Pazzo West”: un viaggio nel tempo in pieno stile Steampunk, tra bizzarri cowboy e mirabolanti acrobazie che catapulteranno gli ospiti nel vecchio West, all’epoca in cui i coloni del XIX secolo esploravano impavidi le inospitali terre dell’Ovest americano.

Sempre per rimanere in tema West, presso il ristorante Toro Seduto Saloon, sito nella nuova area Far West Valley, i visitatori potranno assistere all’inedito show “Our Crazy Family”, nel quale una singolare famiglia darà spettacolo a suon di gag e strampalati balletti. 

Tra le novità anche “This is Halloween”, un musical fantastico dedicato ad Halloween e pensato per tutta la famiglia. Si verrà trasportati in un mondo immaginario e mostruoso popolato da tutte le peggiori creature di questa terrificante festa. Realtà o finzione? …

Per i festeggiamenti di Halloween, si potrà infatti assistere al nuovissimo spettacolo dedicato ai più piccini “Il fantasmino delle bolle di sapone”. Uno spettro furbo e dispettoso è pronto a emozionare e divertire, attraverso un viaggio fantastico fatto di bolle di sapone e un finale pieno di sorprese, per lasciare tutti a bocca aperta.

Spettacoli, magia e delimitate aree del parco saranno destinate a seminare il terrore. Dal 15 ottobre tornano anche le Horror Zone, legate per la prima volta ognuna a un tema speciale e popolate di mostruose creature.

La prima Horror Zone è situata nei pressi dell’attrazione Katun e vede come protagonisti zombie in versione Steampunk, un inedito mix di elementi dell’epoca vittoriana e fantascienza.

Nei pressi di Divertical invece si potrà vivere un’atmosfera da favola horror. Sarà facile incappare in orde di zombie che prendono libera ispirazione da alcune delle favole più popolari, come Biancaneve, Cappuccetto Rosso, La Bella Addormentata nel bosco e Pinocchio. Terrore e paura sono assicurati!   

Nell’ultima Horror Zone situata nella Far West Valley, zombie in pieno stile western saranno pronti a inseguire gli ospiti del parco. Attenzione: non ci si potrà fidare nemmeno dello sceriffo! 

Il brivido si farà poi perfino più intenso avvicinandosi ai 4 Tunnel dell’Orrore, allestiti all’interno del parco e animati da inquietanti personaggi “in carne e ossa” che non tarderanno a interagire con chi oserà addentrarsi. Si parte con Acid Rain, uno spettrale labirinto post-apocalittico, Grindhouse Hotel, un albergo tra le cui stanze si nascondono spiriti maligni, Mortal Circus, un tunnel in cui i visitatori verranno sorpresi da terrificanti clown e, infine, novità assoluta del 2016, Malabolgia, un inedito tunnel ispirato all’Inferno di Dante Alighieri. Come una vera e propria discesa negli inferi, il tunnel dantesco attraverserà i vari cerchi. “Vexilla regis prodeunt inferni” (si avvicinano le insegne del re dell'inferno): l’ultimo incontro, quello più spaventoso, sarà proprio con Lucifero, sovrano dell’Ade.

Legends of Dead Town è invece la casa del terrore più grande d’Europa. Gli sfortunati ospiti si addentreranno in un cimitero infestato da minacciose presenze, passeranno per un labirinto psichedelico, una vecchia miniera e arriveranno a una foresta abitata dagli spiriti inquieti dei nativi Apache. Le maledizioni continueranno nella casa infestata, in tipico stile metà ‘800, dove i malcapitati visitatori incontreranno un macellaio assassino.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.