12 ottobre 2016 - Ravenna, Agenda, Eventi

Ravenna Festival porta il "gusto" dell'operetta anche a tavola

In occasione della Trilogia d'Autunno gastronomia ungherese e musica zigana nei ristoranti della città

Ravenna Festival accoglie un’inedita e innovativa presenza di eventi gastronomici, complementari alla Trilogia d’Autunno, organizzati da CheftoChef emiliaromagnacuochi. Si tratta di eventi unici che vedono i grandi prodotti romagnoli e ungheresi valorizzati da una presenza corale della realtà ristorativa ravennate in sintonia con la settimana dell’operetta danubiana.

Il clou di questi eventi è rappresentato dal pranzo d’autore che si svolgerà nell’esclusiva cornice del MAR – Museo d’Arte della città di Ravenna sabato 15 ottobre alle ore 13. “Selvatico di pregio, il pregio del Selvatico” è il titolo di questo appuntamento gastronomico che vedrà protagonista la musica ungherese e la creatività di tre chef “stellati” dell’associazione CheftoChef: Igles Corelli, Pier Giorgio Parini e Mattia Borroni.

La cucina ungherese e quella romagnola si sono sempre contraddistinte per un forte amore e utilizzo di prodotti selvatici come pesci, carni e prodotti del bosco accompagnati da ottimi vini. Per questo pranzo esclusivo i tre chef Chef valorizzano e interpretano il “selvatico di pregio”, proponendo piatti in una linea di soavi armonie gustative che ricordano i fasti e l’eleganza delle operette di cent’anni fa.

Per informazioni e prenotazioni (posti limitati, solo su prenotazione): Tel. 388 7233000 o Ristorante Alexander Tel. 0544 212967.

Nei giorni 14, 15 e 16 ottobre a Ravenna prenderà inoltre vita l’iniziativa enogastronomica “Ungheria e Romagna a tavola insieme”. In quattro ristoranti della città selezionati da CheftoChef otto grandi chef interpretano le eccellenze romagnole e ungheresi valorizzando il “selvatico di pregio” ad un tempo moderno e salutistico. Una “cucina d’autore” per pesci, carni e prodotti del bosco accompagnati da vini celebrati o da scoprire. Quattro ristoranti del centro storico, con diverse vocazioni gastronomiche, accolgono musicisti ungheresi e propongono menù creati a quattro mani da una coppia di Chef: al ristorante Alexander ci saranno Mattia Borroni e Riccardo Agostini, a L’acciuga Matteo Salbaroli e Vincenzo Cammerucci, all’osteria Passatelli Marco Pasi e Pier Giorgio Parini, a Casa Spadoni Marco Cavallucci e Andrea Spada.

Infine, grazie alla collaborazione e alla sensibilità dei ristoratori e delle associazioni di categoria, per rendere ancora più accogliente il soggiorno degli ospiti di Ravenna Festival e per tutta la durata della Trilogia d’Autunno (dal 14 al 23 ottobre) sarà disponibile una selezione di grandi vini ungheresi in ben  27 ristoranti ravennati che hanno aderito all’iniziativa.

CheftoChef emiliaromagnacuochi è un’associazione culturale costituita per favorire l’evoluzione della gastronomia regionale in un’alleanza fra i cuochi “stellati” e i migliori produttori della regione.

 

Per informazioni: www.cheftochef.eu

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
Global Ports Maratona di Ravenna Ravenna Città d'arte, edizione 2017