9 ottobre 2009 - Ravenna, Politica

"Risultato oltre le previsioni"

Pd verso le primarie. Mariangela Bastico ha commentato l'esito dei congressi nei circoli

Mariangela Bastico, senatrice e candidata alla segreteria regionale del Pd per la mozione Franceschini, presente ieri a Ravenna, ha commentato con soddisfazione e con sorpresa il risultato ottenuto nei congressi dei circoli, che le hanno fatto raggiungere il 34,1 per cento dei voti in Emilia-Romagna. “Se me lo avessero detto prima non ci avrei creduto”.

Di “risultato straordinario” ha parlato anche Paolo Valenti, coordinatore provinciale della mozione Franceschini-Bastico, “soprattutto se si pensa che il 90 per cento dei dirigenti istituzionali e di partito si sono schierati a favore di Bersani”. Oltre alle percentuali, Valenti ha voluto indicare anche i numeri assoluti: in tutta la provincia Franceschini ha ottenuto 1.344 voti e Bastico 1.543; Bersani 3.172 voti e Bonaccini 2.862; Marino 453 voti e Casadei 510. Hanno votato poco più di 5mila persone su 14.740 iscritti. Un numero molto lontano da quei 42mila elettori che andarono a votare per le primarie quando fu scelto Veltroni. “I divari potranno essere ribaltati”, ha fatto notare Valenti. E se questo dovesse accadere non sarà, come afferma qualcuno, uno svuotamento del lavoro dei congressi. “Queste votazioni - ha spiegato Bastico - sono state come una preselezione in una gara sportiva; non sono una pre-elezione. Per noi il coinvolgimento dei simpatizzanti, anche loro spesso impegnati come volontari nelle feste, è fondamentale. Diamo grande fiducia agli elettori”.

La candidata alla segreteria regionale ha poi chiesto il rigido rispetto dei tetti di spesa concordati per la campagna (25mila euro per ogni candidato a livello regionale). “Stiamo parlando di un confronto interno. E’ meglio investire più risorse nella prossima campagna per le regionali”. Nelle prossime settimane, la senatrice avrà diverse occasioni di incontro con gli elettori, in cui affronterà i temi cardine della sua campagna: il futuro dei figli (scuola, lavoro, ambiente), il ruolo delle donne, un partito accogliente, in grado di includere le diverse fasce sociali.

Bastico ha anche risposto a domande sul lodo Alfano e sull’assenteismo alla Camera nelle file del Pd. “La Corte ha dimostrato grande autonomia di giudizio - ha dichiarato sul primo punto -. E’ molto rilevante che non si sia limitata solo all’aspetto tecnico della legge costituzionale, ma abbia definito anche quello di merito di violazione dell’uguaglianza dei cittadini davanti alla legge”. Ha avvertito, però, che il Pd «non userà questa sentenza come una clava politica”. E sull’assenteismo? “E’ molto grave e andranno prese misure. Ma chi conosce la prassi parlamentare sa che se anche tutti fossero stati presenti, il governo per non andare in minoranza avrebbe preso tempo, autorizzando anche un solo intervento, e cooptato persone che erano all’esterno e che nel giro di 10-15 minuti sarebbero arrivate”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.