19 giugno 2010 - Ravenna, Agenda, Eventi

Le streghe...sono tornate

Terza edizione per la manifestazione organizzata da Linea Rosa

 

Torna, con la terza edizione, la “Notte delle Streghe”, manifestazione organizzata da Linea Rosa, associazione a sostegno delle donne vittime di violenza, in programma ai giardini Speyer da questa sera al 26 giugno, dalle 19 a mezzanotte.

Ci saranno musica, spettacoli e stand gastronomici. L’iniziativa, che rispetto alle scorse edizioni si presenta particolarmente ricca di appuntamenti e novità, è stata presentata questa mattina.

La principale novità di quest’anno è la creazione, ogni sera, di un momento di dibattito, dalle 20 alle 21, durante il quale saliranno sul palco esponenti della politica e della cultura ravennate per parlare di sicurezza, politiche europee, libri e progetti di interesse sociale. “Abbiamo cercato – ha spiegato Alessandra Bagnara, presidente di Linea Rosa – di affiancare i momenti ludici alla trattazione di tematiche che quotidianamente affrontiamo all’interno della nostra associazione, per far capire la complessità delle attività che svolgiamo nel nostro centro”.

Monica Vodarich, vicepresidente di Linea Rosa, ha colto l’occasione per sottolineare come “purtroppo si stia assistendo a un periodo di recrudescenza delle violenze, particolarmente in famiglia”. L’anno scorso Linea Rosa ha accolto 445 donne. Quest’anno il trend è in aumento.

Alla presentazione dell'evento è intervenuta anche Giovanna Piaia, assessore al Volontariato, per evidenziare come “Linea Rosa rappresenti nella nostra città un nucleo vitale di ‘politica delle donne’ e non solo di assistenza alle donne. Rievocare con questa manifestazione in maniera giocosa il mito oscuro della ‘Notte delle Streghe’ deve far ripensare ai tanti pregiudizi sulle donne, che in parte sono alle spalle, ma che in parte purtroppo devono essere ancora superati”.

Tornando al programma della manifestazione, il momento di dibattito della serata di apertura, sabato, 19 giugno, sarà dedicato alla sicurezza: protagonisti l’assessore Gianluca Dradi e il comandante della Polizia municipale Stefano Rossi.

Il 20 si parlerà di “Donne e lavoro” con Marianna Panebarco, presidente giovani imprenditori Cna, e Monica Vodarich, vicepresidente di Linea Rosa.

Lunedì 21 giugno si parlerà di “Tratta, sfruttamento sessuale e lavorativo, tutela delle vittime: uno sguardo sul presente”. Interverrà anche il sindaco, Fabrizio Matteucci.

Il 22 giugno al centro del dibattito ci sarà il turismo, con gli interventi dell’assessore Andrea Corsini e del consigliere regionale Miro Fiammenghi.

Mercoledì 23 sarà presentato il libro “Il villaggio brucia, la vecchia si pettina” e venerdì si vedrà “Come si sta muovendo l’Europa per contrastare la violenza sulle donne anche con uno sguardo alla legislazione italiana”.

Il programma spazia inoltre dallo spettacolo teatrale per grandi e bambini della Compagnia dei Rintocchi allo spettacolo dal titolo “Amamaz”, che Compagnia Bella porta in giro per l’Italia con grande successo di pubblico.

Nella sede di CittA@ttiva si potrà visitare la mostra fotografica a cura di Emergency “Prima le donne e i bambini”, che sarà inaugurata il 19 giugno alle 19.

Non mancheranno pesca di beneficenza, esposizione di oggettistica e arte varia e momenti di animazione per i più piccoli, che potranno cimentarsi anche nell’arrampicata sportiva ed entusiasmarsi con l’esibizione degli atleti.

Durante la 'notte magica' del 23 giugno non potranno mancare le cartomanti della Banca del Tempo, per predire il futuro sotto l’albero. Infine, tutte le sere dalle 19 sarà aperto uno stand gastronomico, il cui ricavato sarà utilizzato per le attività di Linea Rosa.

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.