20 dicembre 2016 - Ravenna, Cronaca

Istituzioni in visita in carcere per la colazione-brunch realizzata dai detenuti

L’appuntamento è il risultato di un laboratorio di reinserimento

Sono stati impegnati in due intensi giorni di attività gastronomiche i detenuti della Casa Circondariale di Ravenna, attività che hanno portato all’allestimento della colazione - brunch che si è tenuta la scorsa domenica 18 dicembre dalle 9,30 alle 13. L’appuntamento pre-natalizio, a cui hanno partecipato le associazioni che sostengono in maniera importante le varie attività dell’Istituto e tutte le autorità cittadine – fra cui il sindaco De Pascale, il prefetto Russo, l’assessora Morigi, il comandante provinciale dei Carabinieri Cagnazzo, il comandante provinciale della Guardia di Finanza Fiducia, il presidente dell’Autorità Portuale Rossi, il vescovo Ghizzoni, il presidente Rotary Club Ravenna Galla Placidia, e tanti altri – è stata l’occasione, come ha spiegato il direttore del Carcere Carmela De Lorenzo,   “per mostrare alla città i notevoli risultati ottenuti dai detenuti, sempre più impegnati in attività di recupero e rieducazione”.

Anche la colazione-aperitivo di domenica è stata il “prodotto” di uno dei laboratori di reinserimento svoltisi in carcere nei mesi scorsi. A guidare le attività, la maestra Giorgia Lagosti e il coordinatore Gabriele Grossi.

Non finiscono qui le iniziative per le feste: oggi si è tenuto, infatti, il pranzo di Natale offerto dalla ditta Felicetti di Verona, mentre per i prossimi giorni sono in programma la festa del Babbo Natale, il torneo di ping pong “Bambinisenzasbarre”  - che saranno momenti di incontro tra i detenuti padri e i loro figli – e la Messa di Natale officiata dal vescovo Ghizzoni. Infine continua ancora per il 21 e 22 dicembre il Mercatino di Natale di via Port’Aurea aperto a tutta la cittadinanza che potrà ammirare ed acquistare i prodotti realizzati a mano dai detenuti.

Le tombolate di Natale, come pure la Santa Messa che si celebrerà il 25 dicembre, saranno invece rivolte esclusivamente alla popolazione detenuta.

 

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.