11 gennaio 2017 - Ravenna, Cervia, Faenza, Lugo, Cronaca

11 gennaio 1985, trentadue anni fa Ravenna tra neve e gelo

Le temperature scesero al di sotto di -20°

Le strade erano imbiancate e il freddo era tale che automobili e camion erano rimasti bloccati sulla statale Adriatica a causa della cristallizzazione del gasolio. In molti erano senz’acqua a causa delle tubature ghiacciate, i più temerari facevano sci di fondo nelle pinete al mare. Il termometro era sceso fino -24° nell’entroterra faentino e lughese e a -17° sulla costa. Esattamente 32 anni fa, l’11 gennaio 1985, il territorio ravennate, come gran parte dell'Italia settentrionale, fu segnato da uno degli inverni più freddi della sua storia, insieme a quello del 1929 e a quello del 1956.

Come spiega Pierluigi Randi del centro Epson Meteoromagna quell’anno si registrarono temperature record 'ghiacciate' ancora imbattute. "Qualche giorno prima aveva nevicato e quell'11 gennaio le temperature scesero anche al di sotto di -20°. Dopo diverso tempo questo del 2017 è un gennaio che, almeno in questa prima decade, sta riprendendo i suoi connotati invernali - spiega il metereologo -. Negli ultimi tre anni infatti abbiamo assistito a mesi di gennaio sempre più caldi che assomigliavano più a lunghi autunni che all’inverno. L’ultimo che si potesse definire invernale risale infatti al 2010”.

Le previsioni

Oggi l’aria fredda proveniente dalla Russia continuerà a farsi sentire ma poi lascerà spazio ad una nuova fase meteorologica più umida e instabile.

Giovedì si avrà un aumento della nuvolosità che sarà seguito, nella giornata di venerdì da una prima perturbazione che potrebbe portare dal pomeriggio qualche nevicata nelle zone del faentino, lughese e anche sulla costa. “Se nevicherà si tratterà comunque di un fenomeno breve, con un accumulo stimato di 1-5 cm di neve nella fascia costiera – chiarisce Randi -. Già sabato mattina si assisterà ad un graduale miglioramento. Tra domenica e lunedì invece un nuovo peggioramento potrebbe portare ancora precipitazioni nevose sull’appennino e piovose/nevose sulla costa”.

v.v.

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.