14 marzo 2017 - Ravenna, Cronaca, Eventi

The Sociale Table, a Ravenna arriva la cena tra sconosciuti

Il 21 marzo l'iniziativa in diversi ristoranti della città

"Nell’era digitale, con l’utilizzo dei social e delle nuove tecnologie il rapporto con gli altri diventa più immediato e semplice ma filtrato da ogni piacevolezza della gestualità, emotività e convivialità. Le nuove tecnologie permettono di incontrare molte persone ma tolgono il sapore dell’incontro e del contatto umano alla relazione interpersonale vera e propria". Da qui nasce l’idea della start up ravennate The Social Table, di utilizzare uno strumento così potente, per restituire la convivialità, a tavola davanti ad una buona cena per approfondire e instaurare nuove conoscenze.

Cena "al buio" nei ristoranti del centro storico

L’evento, organizzato in collaborazione con Confesercenti Ravenna, nasce dall’idea di offrire alle persone un nuovo modo per conoscersi, uscire, divertirsi, e condividere con gli altri idee, esperienze e passioni comuni

L'iniziativa è in programma il 21 marzo, quando in alcuni ristoranti del centro storico di Ravenna persone che non si conoscono ma che condividono gli stessi interessi ceneranno insieme per la prima volta.

L'iniziativa è stata presentata presso il laboratorio delle idee coLABoRA di Ravenna, alla presenza dell’assessore Massimo Cameliani del Comune di Ravenna, di Riccardo Ricci Petitoni di Confesercenti Ravenna e Dario Monti coordinatore di Colabora.

Come funziona

Le regole del gioco? Massimo 8 persone per tavolo, non sai in quale ristorante andrai, non sai chi sarà seduto vicino a te.

Per partecipare è possibile collegarsi al sito www.thesocialtable.it e seguire le istruzioni per la registrazione, indicare i propri hobby e interessi e confermare la partecipazione alla serata. Ad ogni iscritto sarà poi inviata, il giorno prima della serata, una comunicazione tramite email sull’ora e sul luogo della Social Dinner.

Utilizzando l’hastag #conoscersiatavola, i partecipanti potranno poi raccontare e condividere su Facebook, Instagram e Twitter questa nuova Social Food Experience.

Un nuovo bando per 4 start up

“Mi fa molto piacere – ha detto l’assessore allo Sviluppo economico e a Ravenna Digitale Massimo Cameliani partecipare alla presentazione di questa bella iniziativa, portata avanti da una delle startup che hanno trovato spazio a coLABoRA. La nostra finalità, quando abbiamo dato vita a questo ‘incubatore’, è stata quella di aiutare a crescere imprese ad alto carattere innovativo, prevalentemente legate alle attività e alle vocazioni tipiche del territorio, e in questo senso è evidente come The Social Table abbia tutte le carte in regola per portare avanti la propria mission con successo. Come Comune continuiamo a perseguire l’obiettivo che ci ha spinto a dare vita a coLABoRA: è stato infatti recentemente pubblicato un nuovo bando, aperto fino al 3 aprile, per accogliere gratuitamente per un anno quattro nuove startup”.

“Siamo felici di aver dato il nostro contributo al progetto The Social Table attraverso la collaborazione con il portale RistorantiRavenna.org – ha aggiunto Riccardo Ricci Petitoni di Confesercenti Ravenna - e ci auguriamo che questo nuovo strumento possa imporsi come esempio virtuoso di come è possibile coniugare il mondo social con la ristorazione. È importante che il tessuto economico locale investa sulle potenzialità di questi progetti che nascono nel nostro territorio e che quindi ne conoscono bene le caratteristiche."

Per informazioni è possibile collegarsi al sito www.thesocialtable.it.

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.