20 marzo 2017 - Ravenna, Cronaca

Notte di follia nel Ravennate, 49enne dà in escandescenze e aggredisce a morsi i familiari

L’uomo si è scagliato anche contro i Carabinieri intervenuti

I Carabinieri della Compagnia di Ravenna, nella notte tra domenica 19 e lunedì 20 marzo, hanno tratto in arresto un cittadino italiano per Maltrattamenti in Famiglia e Resistenza e Violenza a Pubblico Ufficiale: in preda ad un raptus di follia l’uomo dopo aver aggredito il padre e la sorella si è scagliato contro i carabinieri intervenuti per fermarlo.

Tutto si è svolto nella tarda serata, in una località del Ravennate dove la pattuglia della locale Stazione è intervenuta su richiesta di una donna per una violenta lite in famiglia.

All’arrivo i militari si sono resi subito conto che si trovavano davanti a qualcosa di ben più grave; l’uomo, un 49enne di origine campana, ma residente da diversi anni a Ravenna, noto alle forze dell’ordine, al culmine dell’ennesima lite, aveva aggredito il padre e la sorella arrivando addirittura a morderli.

La vista dei Carabinieri ha acceso però ancor di più l’ira dell’uomo che ha tentato di colpirli per fuggire. Solo grazie ad una manovra fulminea i militari sono riusciti ad ammanettarlo, ricevendo nel tentativo di farlo diversi calci e pugni.

I Carabinieri hanno raccolto così le dichiarazione delle vittime, che nel frattempo sono ricorsi alle cure dei sanitari del pronto soccorso per le ferite riportate, ricostruendo un quadro di gravi violenze.

Condotto in Caserma l’aggressore è stato così dichiarato in stato di arresto.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.