25 marzo 2017 - Ravenna, Cronaca

Vendeva sigarette e tabacco senza permessi, bar scoperto dalla Finanza

Sequestrati tutti i pacchetti presenti

I militari del Gruppo della Guardia di Finanza di Ravenna a seguito di una mirata attività di intelligence hanno individuato un bar annesso ad un distributore di carburanti che deteneva per la vendita oltre 24 kg di sigarette e tabacco senza alcun regolare permesso.

 

Infatti l’esercizio commerciale, sebbene fosse sprovvisto del “patentino” rilasciato dall’Amministrazione dei Monopoli di Stato, agiva come una vera e propria rivendita “ufficiale” di tabacchi: non solo dietro al bancone della cassa era presente e ben visibile un espositore colmo di pacchetti di sigarette di varie tipologie pronti per la vendita, ma addirittura all’esterno del locale era presente la classica insegna a forma di “T”, proveniente da un’altra tabaccheria che aveva cessato la propria attività. Nessun avventore, dunque, entrando in quel bar per acquistare sigarette, poteva rendersi conto che si trattava di una rivendita non autorizzata.

 

I Finanzieri, quindi, dopo essere entrati nel locale ed aver constatato l’effettiva mancanza di qualsivoglia titolo autorizzativo, anche provvisorio, idoneo a consentire la legittima vendita dei generi di monopolio, hanno sottoposto a sequestro tutte le sigarette ed i tabacchi presenti, deferendo all’Autorità Giudiziaria il responsabile della rivendita non autorizzata, il quale rischia anche l’applicazione della sanzione accessoria della chiusura dell’esercizio ovvero la sospensione della licenza o dell’autorizzazione.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.