25 marzo 2017 - Ravenna, Breaking News, Cronaca

In auto sfondano la sbarra di accesso del Comando Carabinieri: "abbiamo una bomba"

Gettano due borse a terra, subito arrestati

Due persone, padre e figlio, a bordo di un’auto hanno sfondato la sbarra di accesso del Comando provinciale dei Carabinieri di Ravenna, in via Pertini, e una volta entrati nel cortile hanno lanciato due borse a terra, gridando di avere esplosivo a bordo. I due, italiani, residenti a Pordenone, sono riusciti a penetrare, nel primo pomeriggio, perché una vettura di servizio stava uscendo; sono stati subito bloccati ed arrestati. Subito sono scattate le misure di sicurezza a scopo precauzionale, sono stati chiamati gli artificieri da Bologna. Dopo le verifiche l'allarme è rientrato in breve tempo, intorno alle 16.30: dell'esplosivo nessuna traccia. Sul posto anche i Vigili del Fuoco e il 118. Il traffico per consentire le operazioni è stato deviato alle rotonde da pattuglie della Pm.

 

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.