16 aprile 2017 - Ravenna, Arte

Viaggio tra i monumenti Unesco di Ravenna: Galla Placidia

Un nuovo invito alla scoperta dei tesori della città

Arte e cultura, una rubrica di Ravenna24ore.it

 

Dopo il primo invito, quello a visitare la Basilica di San Vitale, oggi l'invito è a visitare il Mausoleo di Galla Placidia.

Nel dicembre del 1996 l'Unesco ha inserito 8 monumenti ravennati nella Lista del Patrimonio dell'Umanita'.

Ecco una parte della motivazione: "L'insieme dei monumenti religiosi paleocristiani e bizantini di Ravenna è di importanza straordinaria in ragione della suprema maestria artistica dell'arte del mosaico. Essi sono inoltre la prova delle relazioni e dei contatti artistici e religiosi di un periodo importante della storia della cultura europea".

Gli 8 monumenti sono: la Basilica di San Vitale, il Mausoleo di Galla Placidia, il Battistero  degli Ariani, il Battistero degli Ortodossi, la Basilica di Sant'Apollinare in Nuovo, la Basilica di Sant'Apollinare in Classe, la Cappella Arcivescovile e il Mausoleo di Teoderico .

 

"Night and day"

Sorella dell'imperatore Onorio, Galla Placidia decide il trasferimento della capitale dell'Impero Romano d'Occidente da Milano a Ravenna nel 402 d.C.

Galla Placidia fa  costruire questo mausoleo a croce greca per sé intorno al 425-450 d.c.

In verità non fu mai utilizzato a questo scopo perché l'imperatrice, mori' a Roma nel 450, e li trovo' sepoltura.

Il mausoleo oggi appare come un edificio a sé, ma in origine doveva collegarsi al lato meridionale del nartece della vicina Chiesa di Santa Croce, realizzata sempre da Galla Placidia più o meno nella medesima epoca.

Il Mausoleo offre uno splendido contrasto fra la semplice architettura esterna e lo splendore e la ricchezza dei mosaici che ne decorano l'interno.Lo splendore dei mosaici e' impreziosito dalla luce unica che filtra all'interno del Mausoleo attraverso le finestre di alabastro.

Lo splendore di questo interno unico colpisce ogni visitatore: è cosa nota  che Cole Porter, in viaggio di nozze a Ravenna, rimase talmente colpito dall'atmosfera del piccolo mausoleo e dalle sue stelle, da comporre la sua famosissima canzone Night and Day.

La parte inferiore delle pareti è invece rivestita da marmi mentre la zona superiore è interamente decorata da mosaici che ricoprono pareti, archi, lunette e cupola. I mosaici sviluppano a più livelli interpretativi il tema della vittoria della vita eterna sulla morte. Forse le immagini musive che rimangono più impresse sono quelle delle stelle, come è' successo al grande Cole Porter.

E adesso qualche consiglio pratico.

L'ingresso è consentito dalle ore 9,30 alle ore 17. Il prezzo del biglietto e' di 9,50 euro (cumulativo con altri monumenti). Il mausoleo e' facilmente accessibile per tutti, raggiungibile con i mezzi pubblici e con ampi parcheggi nelle vicinanze. Infine è' bene ricordare che questo Mausoleo e' proprio a due passi dalla Basilica di San Vitale e dal Muso Nazionale.

Agnese Amadori

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
Global Ports Maratona di Ravenna Ravenna Città d'arte, edizione 2017