16 maggio 2017 - Ravenna, Cronaca

Vacanze in Riviera vietate per i bimbi non vaccinati? "È l’ennesima bufala"

La Regione smentisce le voci circolate in questi giorni

I bambini sono i benvenuti nella Riviera romagnola, da sempre. Anche se non vaccinati.
La Regione Emilia-Romagna interviene per fare chiarezza sulle false notizie circolate in questi giorni, secondo le quali i piccoli privi di vaccinazioni non potrebbero essere ospitati negli alberghi della Costa.

“Si tratta di una notizia che sta circolando, ma che è totalmente falsa, priva di fondamento - sottolineano gli assessori regionali alle Politiche per la salute, Sergio Venturi, e al Turismo e commercio, Andrea Corsini-. È davvero grave che qualcuno possa speculare su un tema così importante come quello della salute, diffondendo ‘informazioni’ ingannevoli, che possono generare preoccupazione, paura e anche danni economici agli operatori del settore”.

La legge regionale sul tema vaccini che abbiamo introdotto- chiariscono i due assessori- e di cui, lo ribadiamo, siamo molto orgogliosi perché ha fatto da apripista a livello nazionale, è chiara, e non può essere in alcun modo male interpretata: l’obbligo vaccinale riguarda solo l’iscrizione agli asili nido e ai servizi educativi e ricreativi riservati ai bambini, tra l’altro a partire dall’anno scolastico 2017-2018. É davvero un’assurdità pensare che gli albergatori, i ristoratori o i gestori di sale giochi e piscine possano chiedere conto delle vaccinazioni ai propri clienti”.

“Vogliamo rassicurare quindi tutti i turisti- concludono Corsini e Venturi-: l’Emilia-Romagna è pronta ad accogliervi, garantendo quell’ospitalità che da sempre la contraddistingue e l’ha resa famosa nel mondo, anche per i servizi pensati e realizzati proprio per i più piccoli”.

 

Tag: vaccini

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.