19 maggio 2017 - Ravenna, Sport

Calcio, il San Zaccaria si prepara alla partita più importante della stagione

Domani la partita contro il Como

Dimenticare il passato e giocare una partita che farà storia a sé. È con questo spirito che il San Zaccaria di Fausto Lorenzini domani si appresta a scendere in campo al Massimo Soprani nella gara di play-out contro il Como che vale un'intera stagione. Le ragazze biancorosse hanno due risultati su tre a loro disposizione per mantenere la Serie A anche nella prossima annata: pareggiare e - ovviamente - vincere. Il Como, invece, è costretta ad espugnare il Soprani e per farlo - in caso di pareggio al termine dei tempi regolamentari - potrà avere a sua disposizione anche i 30 minuti di supplementari.
Facile aspettarsi una formazione lariana decisamente aggressiva e a nulla vale il ruolino di marcia stagionale contro le biancazzurre che consegna al San Zaccaria sei punti, oltre a quella prima vittoria in Serie A ottenuta proprio sul campo comasco.
 
Lorenzini allontana passato e tensione. Il tecnico Fausto Lorenzini ha condotto la settimana di lavoro all'insegna della tranquillità. "Il primo errore è lasciarsi travolgere dalla tensione - spiega il mister -. Dobbiamo stare sereni perché è l'unico modo per restare concentrate sul pezzo con umiltà, programmare e gestire ogni situazione di gioco durante la gara ed essere consapevoli della forza delle nostre avversarie che sabato verranno al Soprani convinte di farcela e non certo per perdere". Inutile pensare alla storia delle partite disputate in questo campionato. "I due risultati precedenti non contano niente. I play-out resettano il passato e soprattutto le squadre che rincorrono sono sempre favorite. In quest'ottica quindi mi sento di dire che il Como è sicuramente favorito psicologicamente rispetto a noi. Starà proprio a noi trovare la partita e la motivazione giusta per ribaltare il pronostico".
 
Una partita esaltante. Lorenzini non ha dubbi nel definire la partita "esaltante da giocare". "Sarà intensa ed appassionante allo stesso tempo complicata e tatticamente da gestire. Spero che le mie atlete abbiano lo stesso mio pensiero in testa, perché queste partite sono sempre affascinanti da giocare, soprattutto di fronte ad una cornice di pubblico importante e con anche la televisione presente". Lorenzini conclude con una frase in dialetto romagnolo che è l'emblema di questo appuntamento. "Tni bota fena alla fein" (tenere duro fino alla fine).
 
Gli arbitri. Ad arbitrare l'incontro è stato designato Dario Duzel di Castelfranco Veneto, mentre ad assisterlo ci saranno i cesenati Daniele Marras e Judicael Hounga. Per i primi due quello di sabato sarà il primo incontro con le biancorosse, mentre Hounga aveva già incrociato la strada del San Zaccaria nel febbraio scorso contro il Chieti, gara vinta dalle biancorosse col punteggio di 5-0.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
Global Ports Maratona di Ravenna Ravenna Città d'arte, edizione 2017