25 maggio 2017 - Ravenna, Sport

Ritmica, la ravennate Milena Baldassarri porta l’Italia in finale dopo 20 anni

I campionati europei si sono svolti a Budapest

In occasione dei 33° Campionati Europei di ginnastica ritmica svoltisi a Budapest nel weekend del 20 e 21 maggio, settima al nastro con 15.800 a livello Senior la ravennate Milena Baldassarri, protagonista di una discreta esecuzione (8.300).

Non era mai successo nella storia della ritmica italiana individuale, che non una, ma ben due ginnaste centrassero le finali di specialità, in un continente che ha visto sempre – nelle finali individuali – il predominio dei paesi dell’est, salvo qualche raro caso firmato Spagna, Francia e Grecia.

Dopo quasi vent’anni di silenzio, finalmente l’Italia riesce a rompere un tabù, potendo così vantare, d’ora in avanti, due ginnaste che nulla hanno da invidiare alle altre nazioni. Due enfants prodiges, entrambe classe 2001, Alexandra Agiurgiuculese e Milena Baldassarri, che già lo scorso anno in occasione dei Campionati Europei individuali junior di Holon erano riuscite a far coppia – dimostrando il loro talento – e vincere una medaglia di bronzo nella classifica per nazioni.

La ginnasta individualista Milena Baldassarri, allenata al Centro Tecnico di Fabriano dall’ex campionessa italiana Julieta Cantaluppi e da sua mamma, l’ex campionessa mondiale bulgara Kristina Ghiurova, è nata nel 2001 e all’esordio assoluto tra le big d’Europa, ha comunque ripagato in pieno la fiducia della DTN Marina Piazza e racconta una Federazione dal futuro roseo, soprattutto sulla road to Tokyo 2020.

 

Da ricordare l’esordio di Milena Baldassarri nell’ ASD Edera Ravenna dove sono emerse da subito le grandi doti potenziali.
Il percorso agonistico si è completato con il trasferimento a Fabriano e l’inserimento, giovanissima, nel Team Italia.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.