26 maggio 2017 - Ravenna, Cronaca

A Ravenna laghi e fiumi vietati alla balneazione “a tempo indeterminato”

Saranno affissi appositi cartelli

In ottemperanza a quanto disposto dalla Regione, che ha individuato nelle acque del mare le uniche destinate alla balneazione, è stata emanata un’ordinanza comunale che prevede a tempo indeterminato il divieto di balneazione nelle acque interne (fiumi, canali, laghi) del territorio del comune di Ravenna. “Nei principali accessi ai corsi d’acqua e ai bacini -  spiega il Comune di Ravenna - sarà installata idonea cartellonistica. In caso di mancato rispetto del divieto sono previste sanzioni amministrative da 25 a 500 euro".

"In tutto il territorio dell´Emilia-Romagna - spiega Arpae sul suo sito - non esistono acque interne individuate come acque destinate alla balneazione: sui fiumi e laghi della Regione non viene effettuato il monitoraggio per la tutela della salute dei bagnanti".

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.