10 luglio 2017 - Ravenna, Cronaca

La banda Brigata Folgore in concerto in piazza Kennedy

L’incasso andrà all’ambulatorio di Ussita devastata dal terremoto

Giovedì prossimo, 13 luglio, sarà per Ravenna una occasione per esprimere solidarietà contribuendo alla ricostruzione dei paesi colpiti dal sisma dell’anno scorso. Con l’obiettivo di raccogliere fondi per la riedificazione di un ambulatorio a Ussita, località del maceratese, è in programma per giovedì alle 18.30 in piazza Kennedy un concerto della banda della Brigata Folgore  a offerta libera. Il concerto pubblico sarà preceduto da una esibizione dedicata a degenti, personale ospedaliero e cittadini che si svolgerà alle 17.30 in ospedale nel giardino Via Missiroli 10 cui seguirà alle 18, l’asta delle opere degli artisti (tra cui Andrea Bernanbini, Anna Fietta, Paolo Pizzimenti, Marco Miccoli, Angela Corelli e Michele Palazzo) tenuta da Davide Padovan di Stunt city Mirabilandia i cui proventi saranno destinati alla raccolta fondi per Ussita.

Per organizzare gli eventi della giornata, “Rianimazione letteraria” l’associazione che promuove iniziative culturali all’interno dell’ospedale in collaborazione con l’Ausl, ha coinvolto chi di aiuto e "protezione" si occupa come l’Esercito e il Vice sindaco Eugenio Fusignani che da mesi si adopera per dare l’esempio sul campo da Visso a Ravenna. Il presidio ospedaliero di Ravenna da due anni ha in atto un vero e proprio cambiamento culturale che si pone nella direzione auspicata dalla Medicina Narrativa e cioè curarsi in modo olistico/completo del benessere dei propri pazienti e cioè anche del benessere emotivo.

Soggetti pubblici e privati stanno aderendo alle iniziative di giovedì creando una rete amicale e solidale affinché abbiano il massimo successo. Tra questi Elios, Il Cral ospedaliero e il bar Fellini scalino 5 che devolverà 1 euro per ciascuna consumazione servita nella serata di giovedì.

Rianimazione letteraria fa appello ai tanti che nei mesi scorsi si sono già adoperati per portare il proprio aiuto alle popolazioni terremotate ma anche a chi vuole cogliere l’occasione di compiere un gesto solidale per la ricostruzione dell’ambulatorio di Ussita che funge da punto di riferimento per la popolazione della piccola cittadina a ridosso dei monti Sibillini, in provincia di Macerata. 

Le scosse che si sono avvicendate nella località dal 24 agosto 2016 e soprattutto tra il 26 e il 30 ottobre hanno toccato magnitudo 6.5. In particolare la scossa del 26 ottobre che ha avuto come epicentro proprio Ussita con una magnitudo di 5.9,  ha letteralmente demolito, tra le altre cose, la facciata della Chiesa di Ussita, alcuni degli impianti sportivi e reso inagibile il municipio e l’ambulatorio.

Chi fosse impossibilitato a prendere parte alla raccolta fondi in favore della popolazione di Ussita, può fare un bonifico utilizzando le seguenti coordinate:

Banca: Nuova Banca delle Marche S.p.A. – filiale di Ussita

IBAN: IT 60 P 06055 69230 000000000948 Beneficiario: COMUNE DI USSITA

Causale: Ravenna ha un cuore grande: un ambulatorio per Ussita

SWIFT (da riportare solo per donazioni dall’estero): BAMAIT3AXXX

 

La Banda della Brigata Paracadutisti “Folgore”, costituita nel 1980, è inquadrata organicamente nel Centro Addestramento di Paracadutismo di Pisa ed è un fiore all'occhiello dell'Esercito. La Banda della “Folgore”, oltre a partecipare a molteplici cerimonie militari, svolge un’intensa attività concertistica su tutto il territorio nazionale, eseguendo anche brani che affondano le radici nelle tradizioni musicali delle Regioni italiane.

 

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.