23 agosto 2017 - Ravenna, Arte

Viaggio tra i monumenti Unesco di Ravenna: S.Apollinare Nuovo

Fu fatta erigere da Teodorico

All'interno splendidi mosaici

 

Dopo i quattro inviti a visitare la Basilica di San Vitale,  il Mausoleo di Galla Placidia , il Battistero Neoniano e il Battistero degli Ariani, ecco il quinto invito a visitare la Basilica di Sant'Apollinare in Nuovo, anch'esso inserito nella lista Unesco del Patrimonio dell'Umanità.
 

L'Imperatore Teodorico attorno al 500 fa costruire la Basilica di Sant'Apollinare in Nuovo accanto al suo palazzo, noto appunto come il Palazzo di Teodorico, nell'attuale via di Roma.

All'inizio la Basilica rappresenta la Chiesa palatina, di culto ariano.

Dopo la riconquista bizantina e la consacrazione al culto ortodosso (metà del VI secolo) fu intitolata a San Martino, vescovo di Tours.Ci viene tramandato che nel IX secolo le reliquie di Sant'Apollinare furono traslate dalla Basilica di Classe alla Basilica di Sant'Apollinare in Nuovo e che in quell'occasione ricevette la sua intitolazione a Sant'Apollinare, detta "Nuovo" per distinguerla dalla Basilica situata a Classe. 

Sant'Apollinare in Nuovo ha una facciata timpanata, inquadrata da lesene e traforata da una bifora sormontata da due piccole finestre. È' molto probabile che in un primo tempo la Basilica di trovasse racchiusa da un quadriportico: oggi viceversa è preceduta da un semplice e armonioso portico di marmo del XVI secolo. Sul lato destro lo splendido campanile cilindrico, caratteristico delle costruzioni ravennati, risale al IX o X secolo.

All'interno è possibile ammirare la meravigliosa decorazione musiva dell'antica costruzione. Questa splendida decorazione consente di seguire l'evoluzione del mosaico parietale bizantino dall'età teodoriciana a quella giustinianea, sotto il profilo stilistico, ideologico e iconografico.

Le 26 scene cristologiche, risalenti al periodo di Teoderico, rappresentano il più grande ciclo monumentale del Nuovo Testamento e, fra quelli realizzati a mosaico, il più antico giunto nel suo splendore fino all'epoca contemporanea.

La Basilica di Sant'Apollinare  in Nuovo e' aperta dalle ore 9 alle ore 19. (Agnese Amadori)

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
Global Ports Maratona di Ravenna Ravenna Città d'arte, edizione 2017