12 settembre 2017 - Ravenna, Cronaca

Aggrappata ad un materassino e spinta al largo: salvata 24enne

Oggi

Nonostante l’estate si avvii verso il suo naturale epilogo, l'attività della Guardia Costiera di Ravenna non si ferma ed anche quest’oggi e’ stata protagonista di un importante salvataggio sul litorale ravennate, precisamente nello specchio acqueo antistante Lido di Dante.

 

Alle ore 10.35 la sala operativa della Capitaneria di Porto di Ravenna ha ricevuto una richiesta di soccorso su numero blu 1530 dedicato alle emergenza in mare, in merito alla presenza di una bagnante su di un materassino gonfiabile, in grave difficoltà a causa delle condizioni meteomarine sfavorevoli e della forte corrente verso il largo, spinta già a circa mezzo miglio dalla costa antistante Lido di Dante.

E’ stata prontamente dirottata in zona la motovedetta cp sar 328 già in mare per attività di pattugliamento ed il battello veloce gc b29, impegnato in analoga attività programmata, fortunosamente già molto vicino alla zona della segnalazione.

Pochi minuti dopo, la donna in difficoltà, ormai stremata ed in forte stato di panico ed agitazione, è stata prontamente recuperata a bordo del battello gc b29 per poi essere successivamente trasbordata su m/v cp 328, al fine del conseguente rientro in porto presso Marina di Ravenna.

La motovedetta cp 328 giungeva quindi agli ormeggi con a bordo la bagnante soccorsa, una giovane donna di 24 anni di nazionalità polacca, che pur spaventata ma in buone generali condizioni di salute, non necessitava di alcuna assistenza medica; ad attenderla in banchina, il suo fidanzato, anch’esso di nazionalità polacca.

 

Si conclude, quindi, positivamente il tempestivo soccorso condotto dai militari ravennati intervenuti, particolarmente significativo in considerazione delle sfavorevoli condizioni presenti in zona con mare mosso e forte vento.

 

Si coglie, infine, l’occasione per ricordare all’utenza di mantenere sempre alto il livello di attenzione, riguardo l’utilizzo di materassi o altri oggetti gonfiabili similari, particolarmente suscettibili agli effetti del vento che, - specie in questo periodo di fine estate, assieme alle condizioni meteoclimatiche in generale - può’ essere sottovalutato e rendersi protagonista di repentini peggioramenti.

 

 

 

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.