15 settembre 2017 - Ravenna, Cronaca

Guardia Costiera, quattro operazioni di soccorso

A Casalborsetti e nella zona di Cervia

Giornata impegnativa ieri per la Guardia Costiera di Ravenna. L'intensa mattinata si è protratta sino al primo pomeriggio dove la Sala Operativa della Capitaneria di Porto di Ravenna  ha coordinato 4 operazioni di soccorso nelle acque del litorale ravennate, impiegando  e coordinando contemporaneamente la  motovedetta SAR  CP 328 e due battelli pneumatici GC B 29 E GC B45, spiega la Capitaneria in una nota stampa. Le segnalazioni sono giunte a seguito delle condizioni meteomarine improvvisamente peggiorate, nelle ore della mattina, che hanno reso  difficoltosa la navigazione per unità da diporto  in difficoltà. La prima richiesta di assistenza è stata lanciata  da una imbarcazione da diporto, al largo di Casalborsetti, che ha sofferto una avaria elettrica, successivamente le unità della Guardia Costiera hanno soccorso   un catamarano  a vela che si è rovesciato a causa del forte vento nei pressi dell’imboccatura del Porto Canale di Cervia. Poco dopo è stato il turno di una imbarcazione a vela che ha riportato l’avaria al motore, anch’essa al  largo di Casalborsetti ed in ultimo, nel primo pomeriggio, mezzi della Guardia Costiera hanno effettuato le ricerche di un natante a vela, con a bordo anche  un bambino, di cui da alcune ore si erano perse le tracce. Ma grazie al tempestivo coordinamento  della Sala Operativa della Guardia Costiera di Ravenna, il natante è stato individuato nelle acque antistanti la Milano Marittima dove il battello pneumatico GC B45 dopo essersi sincerato delle buone condizioni di salute delle persone a bordo, ha scortato l’imbarcazione sino al raggiungimento dell’approdo.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.