22 ottobre 2017 - Ravenna, Cronaca

In Piazza dell’Aquila due manifestazioni in contemporanea, e scoppia la polemica

Da una parte l’arte di strada, dall’altra un presidio contro la legge elettorale

Due manifestazioni autorizzate in contemporanea, ieri pomeriggio, in piazza dell’Aquila, che hanno reso difficile il sereno svolgimento della giornata e nell’arena dei social infuria la polemica.

Da una parte l’evento dedicato all’arte di strada dell’associazione culturale Noi per Ravenna, guidata da Katiuscia Giapponesi; dall’altra un presidio contro la legge elettorale.

L’atmosfera, a sentire le voci di chi era presente, è stata di confusione e trambusto.

Le rimostranze arrivano in particolare dall’associazione Noi per Ravenna, che per la natura stessa della sua manifestazione (esibizione di gruppi musicali e altri artisti), ha avuto notevoli difficoltà nello svolgimento del programma nel contesto di un corteo di manifestanti che hanno stazionato lungamente nella stessa piazza.

“In questa città va via la voglia di tutto – ha spiegato Giapponesi - mi scuso con tutta l'associazione per il disagio creatosi durante la nostra iniziativa. (..) Il comune deve iniziare a gestire bene spazi e permessi, il nostro evento era confermato da un anno. Mi spiace molto per il disagio creato alle creative e a chi si stava esibendo. Abbiamo avuto lamentele perché c'era molta confusione e questo non ha permesso di esibirci e lavorare per la città. Ma perché in questa città alcune 'situazioni' sono permesse quando si sta già svolgendo un’iniziativa culturale mentre la musica danneggia? Rispetto le persone che hanno manifestato ma non il sistema!”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
Global Ports Maratona di Ravenna Ravenna Città d'arte, edizione 2017