4 novembre 2017 - Ravenna, Cronaca

Ravenna, cambio al vertice della Divisione Anticrimine della Questura

Fiorenza Grazia Maffei nuova direttrice

Dal 1° novembre si è insediata negli uffici di viale Berlinguer, il Primo Dirigente della Polizia di Stato dr.ssa Fiorenza Grazia Maffei, pugliese 54enne, alla quale il Questore di Ravenna ha affidato la direzione della Divisione Anticrimine.

Arruolatasi nella Polizia di Stato nel 1987, dopo la frequenza del corso di formazione presso l’Istituto Superiore di Polizia e la promozione a Vice Commissario, è stata inviata alla Questura di Novara dove ha iniziato il suo percorso professionale alla Polizia Amministrativa e poi alla Squadra Mobile. Trasferita nel 1990 alla Questura di Bologna, successivamente alla promozione a Commissario, è stata assegnata dapprima all’allora Sezione Volanti e poi alla Squadra Mobile dove ha diretto per oltre sei anni la Sezione Narcotici, distinguendosi per aver coordinato e diretto numerose operazioni antidroga nella provincia di Bologna e nell’area riminese che, all’epoca, ricadeva ancora nella provincia di Forlì-Cesena.

Il prosieguo della carriera ha visto la dr.ssa Fiorenza Grazia Maffei alla direzione dei Commissariati bolognesi di Santa Viola e San Giovanni in Persiceto, quindi con la direzione della Sezione di Polizia Giudiziaria presso la Procura della Repubblica di Bologna dove è rimasta sino al 2011; tornata alla Questura felsinea con il grado di Vice Questore Aggiunto, ha diretto il Commissariato Due Torri, poi l’ufficio del Personale ed infine ha ricoperto l’incarico di Capo di Gabinetto del Questore prima di essere promossa, nell’anno 2015, al grado di Primo Dirigente della Polizia di Stato.

La qualifica dirigenziale, nonché l’esperienza e il percorso professionale maturati in trenta anni di carriera, hanno portato la dr.ssa Maffei a dirigere la Divisione Anticrimine della Questura di Rovigo ed ora quella ravennate, dove sostituisce il dr. Scipione De Leonardis, nominato Vicario del Questore di Biella.

Tag: polizia

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.