18 novembre 2017 - Ravenna, Cronaca

Si finge malato per dormire in ospedale, denunciato 24enne

L’operazione della Polizia

La Polizia di Stato ha denunciato un 24enne cittadino nigeriano, per il reato di interruzione di pubblico servizio.

Santa Maria delle Croci, all’approssimarsi della mezzanotte, giunge un’ambulanza in Pronto Soccorso con a bordo un cittadino straniero che riferisce, al personale preposto all’accettazione, del suo stato di malessere.

Dopo le operazioni di triage il ragazzo però si rifiuta di sottoporsi agli accertamenti diagnostici iniziando a creare disturbo sia al personale medico-infermieristico che alle altre persone presenti in Pronto Soccorso necessitanti di cure mediche; viene fatta intervenire dai sanitari una Volante dell’Ufficio Prevenzione Generale della Questura di Ravenna che riesce a convincere l’uomo a sottoporsi alle cure del caso.

Successivamente, dovendo essere sottoposto ad ulteriori screening, l’uomo si rifiuta ancora una volta di sottoporvisi e inizia a manifestare il suo disappunto con insulti e urla verso gli operatori al triage ed i pazienti presenti nel Pronto Soccorso.

Nonostante i ripetuti inviti del personale medico a ridimensionarsi, il 24enne non desiste dal suo atteggiamento e pertanto viene fatta intervenire, ancora una volta, una Volante della Questura.

Nonostante l’opera di convincimento degli agenti il giovane si dimostra poco collaborativo e con ripetute urla specifica che, terminati gli accertamenti clinici, poiché era privo di mezzi e di un posto dove dormire, sarebbe comunque rimasto nel Pronto Soccorso, quindi inizia a correre per i corridoi del Pronto Soccorso.

Ai poliziotti non resta che immobilizzarlo e - poiché nel frattempo era stato dimesso dal Pronto Soccorso perché era in ottime condizioni di salute - condurlo in Questura dove, dopo il fotosegnalamento, il 24enne nigeriano, residente nel cuneese ed in regola con le norme sul soggiorno degli stranieri in Italia, ha rimediato una denuncia a piede libero per interruzione di servizio pubblico, considerato che il personale del Pronto Soccorso aveva espresso agli agenti della Volante la volontà di procedere con formale denuncia nei suoi confronti.

Al termine delle formalità di legge il giovane, perché non creasse ulteriore disturbo, è stato accompagnato presso la locale stazione ferroviaria dalla quale ha potuto raggiungere il luogo di residenza.

 

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
Global Ports Maratona di Ravenna Ravenna Città d'arte, edizione 2017