21 novembre 2017 - Ravenna, Cronaca

“Spaccio droga per pagarmi un avvocato”, arrestato 21enne

La dichiarazione del pusher preso agli Speyer dalla Polizia

La Polizia di Stato comunica di aver proceduto all’arresto, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, di un cittadino tunisino 21enne.

Ieri sera, nella zona dei Giardini Speyer e della stazione ferroviaria, ha avuto luogo un servizio strutturato di vigilanza, controllo, prevenzione e repressione dei reati di microcriminalità nella zona dei Giardini Speyer e della stazione ferroviaria, programmato e coordinato dal Questore di Ravenna Rosario Eugenio Russo, che ha visto il coinvolgimento del personale dell’Ufficio Prevenzione Generale della Questura di Ravenna e della Polizia Ferroviaria, del Reparto Prevenzione Crimine di Bologna, nonché dei militari della Guardia di Finanza, intervenuti con l’unità cinofila antidroga Luky, oltre alla Polizia Municipale di Ravenna.

Nel corso del servizio gli operatori delle Forze dell’Ordine hanno attivato un posto di controllo in viale Farini durante il quale, alle ore 21.00, è stata fermata una Opel Astra con a bordo tre giovani, due residenti nel Ravvenate e un extracomunitario.

Quest’ultimo, nel corso del controllo, appariva insofferente e manifestava un immotivato nervosismo dichiarandosi privo di documenti di identificazione.

Gli agenti hanno fatto scendere gli occupanti del veicolo e, in tale frangente, hanno modo di notare che il giovane, prima di scendere dall’auto, ha lasciato al suo interno un pacchetto di sigarette che è stato immediatamente recuperato dai poliziotti.

Lo stesso è risultato pieno di numerose dosi di sostanza solida di colore marrone, dalle tipiche caratteristiche Dell’hashish.

Il giovane extracomunitario vistosi scoperto, nell’ammettere l’esclusiva proprietà della sostanza stupefacente, ha precisato che i due ragazzi con cui era in compagnia erano totalmente estranei alla vicenda e che aveva comprato la sostanza stupefacente allo scopo di rivenderla per procurarsi il danaro necessario per onorare la parcella del suo difensore di fiducia che lo assisteva per altri episodi per i quali era stato indagato in passato.

Nonostante le dichiarazioni del ragazzo, i poliziotti hanno effettuato comunque, sul posto, la perquisizione della Opel Astra che è stata minuziosamente e materialmente eseguita dall’unità cinofila antidroga Luky delle Fiamme Gialle di Ravenna senza il rinvenimento di ulteriore stupefacente.

 

Accertata l’estraneità dai fatti dei due ragazzi ravennati, l’extracomunitario è stato condotto negli uffici di viale Berlinguer per gli accertamenti di Polizia Scientifica sulla sua identità, considerato che era privo di qualsivoglia documento di identificazione.

Attraverso il sistema A.F.I.S. è stato identificato per un tunisino di 21 anni, irregolare sul territorio nazionale, con numerosi alias, gravato da precedenti penali e di Polizia per furto aggravato e spaccio di sostanze stupefacenti.

La sostanza stupefacente del tipo Hashish, rinvenuta all’interno del pacchetto di sigarette di cui il giovane aveva tentato di disfarsi, poi sequestrata, è risultata suddivisa in 35 dosi per un peso complessivo di 42 grammi; nei confronti del nordafricano i poliziotti hanno anche proceduto al sequestro della somma di 65 euro, ritenuta il provento dell’attività illecita condotta dal giovane.

 

Il 21enne dichiarato in stato d’arresto è stato trattenuto nelle camere di sicurezza della Questura, in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto, a disposizione della Procura della Repubblica di Ravenna (P.M. dr.ssa Lucrezia Ciriello).

Nel primo pomeriggio di oggi il Giudice Unico di I° Grado presso il Tribunale di Ravenna, dr. Corrado Schiaretti, ha convalidato l’arresto concedendo all’arrestato i termini a difesa ed il rinvio dell’udienza al 10 gennaio 2018; nel frattempo, sino alla data della celebrazione dell’udienza, ha applicato la misura dell’obbligo di firma in Questura tutti i giorni.

 

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
Global Ports Maratona di Ravenna Ravenna Città d'arte, edizione 2017