13 dicembre 2017 - Ravenna, Cronaca

Furti in negozi e appartamenti nel ravennate, sgominata una banda

Tra la refurtiva un Bimby, una bici professionale, orologi e marche da bollo

Sgominata dai Carabinieri una banda di ladri seriali di esercizi commerciali e appartamenti. Due le persone arrestate, una deferita a piede libero. Ingente la refurtiva recuperata: computer, marche da bollo utilizzate da professionisti, una bicicletta, orologi, penne e oggetti di valore.

 

Tutto è cominciato la notte dell'11 dicembre: erano le 2.30 del mattino quando, in via Newton a Ravenna, una pattuglia di militari di passaggio ha notato un uomo sospetto, che alla loro vista ha cercato di nascondersi. Nascosta l'auto di servizio poco distante e chiamati rinforzi, i militari si sono riavvicinati alla zona. In quel momento è scattato l'allarme di un supermercato: i carabinieri si sono fiondati sul posto sorprendendo due individui a volto coperto e armati di cacciavite, che sono scappati. Uno dei malviventi è stato raggiunto e arrestato: si tratta di un 51enne ravennate con precedenti. L'area è stata ispezionata, trovando l'auto dei ladri - di proprietà dell'arrestato - con grimaldelli e cacciaviti. 

 

Raggiunta l'abitazione dell'uomo, che condivide con la compagna, una 48enne ravennate, nell'abitazione sono stati trovati cinque etti tra hashish e marijuana, un bilancino di precisione e il materiale per il confezionamento della droga. Ma la perquisizione ha permesso anche di trovare altri attrezzi per lo scasso e migliaia di euro in contanti, oltre alla refurtiva già citata. Tra gli oggetti, anche un robot da cucina "Bimby" appartenente ad un rappresentante e una macchina fotografica con ancora all'interno foto di una festa di bambini.

Le indagini dei militari hanno portato poi all'individuazione di un complice, un 52enne già noto alle forze di Polizia, denunciato. Alcuni colpi avvenuti a Ravenna città sono stati già ricostruiti e i proprietari di alcuni oggetti già rintracciati, ma si continua ad indagare per verificare il coinvolgimento dei tre soggetti in altri furti, o identificare eventuali altri componenti della banda.

 

   

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.