15 dicembre 2017 - Ravenna, Cronaca, Economia & Lavoro

Hub portuale, il sì del Consiglio superiore dei lavori pubblici

Parere favorevole sul progetto che riguarda anche l'approfondimento del Candiano

Il Consiglio superiore dei lavori pubblici  ha espresso unanime parere favorevole al progetto Hub portuale di Ravenna – approfondimento dei canali Candiano e Baiona del porto di Ravenna, adeguamento delle banchine operative esistenti, nuovo terminal in Penisola Trattaroli e riutilizzo del materiale estratto in attuazione del Prp vigente 2007’.

Come spiega il Comune, all’incontro, che si è tenuto al ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti a Roma, erano presenti il sindaco e presidente della Provincia di Ravenna Michele de Pascale, il comandante della Capitaneria di porto di Ravenna Pietro Ruberto, la Regione Emilia-Romagna. Anche il presidente dell’Autorità di sistema portuale del mare Adriatico centro-settentrionale Daniele Rossi era presente a Roma, ma per legge non ha partecipato ai lavori.  

Il sindaco è intervenuto all’assemblea ribadendo “la valenza strategica del nostro porto, non solo per la città di Ravenna, ma per l’Emilia-Romagna e per tutta la portualità italiana”.

“Il Consiglio superiore dei lavori pubblici – commenta de Pascale – ha dato ampio riconoscimento alla centralità del nostro scalo e analizzato approfonditamente tutti gli aspetti tecnici, economici e amministrativi del progetto, inserendo tra le prescrizioni quelle indicate anche da Comune e Provincia sulla necessità di adeguamento della rete fognaria e viabilistica a servizio delle nuove aree logistiche”.

“Oggi – conclude il sindaco – è un giorno importante, riceviamo l’approvazione unanime dell’organismo indipendente che costituisce il più alto livello tecnico dello Stato. Ora attendiamo l’ultimo, ma decisivo passaggio, cioè la valutazione del Cipe e siamo già pronti per lavorare all’unisono, affinché si entri al più presto possibile nella fase operativa”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.