20 gennaio 2018 - Ravenna, Cronaca

Furto di un cellulare al bar, denunciata una ragazza

In stazione a Ravenna

La Polizia di Stato comunica di avere denunciato in stato di libertà una ravennate 19enne per il reato di furto aggravato.

            Come spiega la nota della Questura, qualche giorno fa una dipendente del bar della stazione di Ravenna si è presentata negli uffici della Polizia Ferroviaria per denunciare il furto, ad opera di ignoti, del suo telefono che aveva riposto sul bancone dell’esercizio pubblico.

            Le indagini avviate dagli uomini della Polfer, la mattina seguente, permettevano di accertare, attraverso le immagini registrate dal sistema di video sorveglianza del bar, che una ragazza, approfittando di un momento di distrazione della barista impegnata a servire i clienti del locale, si era effettivamente impossessata dello smartphone del valore di circa cinquecento euro.

            Quello stesso pomeriggio gli agenti che avevano visionato le immagini del furto notavano nell’atrio della stazione la stessa ragazza ripresa dalle telecamere mentre si impossessava del telefono.

La stessa, accompagnata in ufficio, ammetteva di essere l’autrice del furto consegnando agli agenti il telefono rubato che è stato così sequestrato, mentre la ragazza già pregiudicata per reati contro il patrimonio è stata denunciata a piede libero alla procura della Repubblica di Ravenna per il reato di furto aggravato.

Tag: polfer

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.