24 gennaio 2018 - Ravenna, Cronaca

Ravenna da favola nel video di Bennato, ecco le prime immagini

Uscirà in marzo. La regia è di Stefano Salvati

È un Almagià trasformato in un locale da “fanta” rave party a fare da sfondo al video clip di “Mastro Geppetto”, il brano di Edoardo Bennato pubblicato a 40 anni dall’uscita del concept album “Burattino senza fili”. Intorno al celebre cantautore napoletano, lo scorso weekend, si sono scatenati centinaia di attori e comparse selezionati ai casting di Palazzo Rasponi. A reggere le fila del progetto il regista bolognese Stefano Salvati, pronto a bissare il successo de “Il Pescatore”, girato a Ravenna e Marina di Ravenna.

“L’idea era quella di ricreare la favola di Pinocchio – spiega Salvati – mostrandone i personaggi chiave - come la fata turchina, il grillo parlante, il gatto e la volpe - ma anche quelli secondari, forse meno noti, ma di grande importanza per una lettura più profonda del racconto, si pensi al giudice scimmia, al dottor corvo, ai conigli neri”.

E infatti, la favola - a tratti amara -, letta con un occhio adulto, è una lente d’ingrandimento sulla realtà: è così che Geppetto, per Bennato, diventa un pensionato solo, come ce ne sono tanti (ma lo vedremo in un’inedita versione di ballerino di tip tap) che trova nel burattino Pinocchio qualcuno con cui parlare.

“I personaggi di Collodi sono più che mai attuali – ci spiega Bennato sul set - vivono fra di noi. Basti pensare a mangiafuoco, che può rappresentare benissimo il politico di turno, ma anche la nostra incapacità di condizionare il potere e il delegato; il gatto e la volpe sono i persuasori occulti, che utilizzano le nostre velleità per trarne vantaggio, i burattini siamo tutti noi…”.

Nel videoclip, che uscirà a marzo e sarà presentato nei più importanti programmi nazionali, i personaggi avranno il volto dei nostri concittadini, anche se non sarà semplice riconoscerli, grazie all'incredibile lavoro dei make-up artist che hanno ricreato il sapore della favola, con un tocco noir.

Fra i protagonisti anche le splendide marionette del Teatro del Drago di Ravenna e alcuni scorci della città: il video prende le mosse, infatti, dalle suggestive atmosfere della Darsena per poi spostarsi nell’Almagià.

Con il brano “Mastro Geppetto”, Bennato integra e completa “Burattino senza Fili”, regalando al suo pubblico una straordinaria versione 2017 dell’album ormai divenuto un cult della musica italiana.

 

C.Nardi

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.