12 febbraio 2018 - Ravenna, Politica

Liberi e Uguali, presentati al Caffè del Teatro i candidati del territorio

I temi caldi della campagna elettorale

La senatrice Maria Cecila Guerra, capolista di Liberi e Uguali alla Camera nel collegio plurinominale di Ravenna ha incontrato i giornalisti lunedì 12 febbraio, al Caffè del Teatro. Durante la Conferenza stampa sono stati presentati i candidati del territorio Ilaria Morigi, Antonio Bandini, Arianna Marchi, Ignazio Belfiore, Alessandra Govoni. Presente anche l’onorevole Giovanni Paglia.

Sono i temi del lavoro, dell’ambiente e dell’uguaglianza (intesa come difesa e rilancio del welfare pubblico, sanità, istruzione e previdenza) a farla da padroni nella campagna elettorale di Liberi e Uguali. “Ci riteniamo una lista importante in questa competizione elettorale. Siamo rimasti l’unica lista di sinistra”, ha spiegato durante l’incontro Giovanni Paglia.

Al centro, un programma certamente ambizioso, come ha spiegato la stessa Guerra, “ma realizzabile nel corso della legislatura”.

Fra i temi messi in evidenza dalla capolista c’è quello delle politiche sociali - dalla disabilità, all’infanzia, agli anziani, alla povertà -, per cui “una semplice distribuzione di bonus è sicuramente insufficiente, ma sono necessari interventi strutturali”, spiega.

Altri temi caldi sono quelli della sanità (“il diritto alla salute deve essere davvero un diritto universale”, spiega Govoni), dell’ambiente (“Mai più leggi come lo sblocca Italia, che ha cementificato l’Italia”, spiega Belfiore).

Al termine della presentazione, un commento di Paglia al recente imbrattamento del mosaico di piazza La Malfa, a Ravenna, e ai fatti di Macerata: “La Romagna non è immune dal pericolo fascista; stiamo vivendo un problema serio. Con Andrea Maestri abbiamo fatto almeno 10 interrogazioni per chiedere lo scioglimento di Forza Nuova e Casa Pound, i cui appartenenti si definiscono ‘fascisti del terzo millennio’: cos’altro serve per mettere in atto la legge dello Stato che vieta la ricostituzione del partito nazionale fascista?”.

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.