17 febbraio 2018 - Ravenna, Cronaca, Politica

Alberghini: "Proposta di legge, ridurre le spese per i richiedenti asilo"

Il candidato indipendente per il centrodestra: "Da 35 a 15 euro al giorno, con i risparmi stipendi e mezzi per le forze dell'ordine"

“Assieme all’amico Gianluca Pini ho predisposto una Proposta di Legge Parlamentare per ridurre da 35 a 15 Euro al giorno la spesa massima ammissibile per la gestione dei richiedenti asilo destinando i risparmi ad un fondo per l’assunzione di nuove forze di polizia, di automezzi, divise ed equipaggiamenti degli di un paese civile che ha a cuore i suoi cittadini e di chi garantisce la loro sicurezza”.  Massimiliano Alberghini, candidato indipendente al Senato per il centrodestra oggi a Faenza ha lanciato quello che lui stesso ha definito “una soluzione pratica e immediata per reperire le risorse necessarie a dare una risposta vera ai problemi di sicurezza e di equità sociale”. 

 

“La mia non è una proposta ideologica - chiarisce il candidato del collegio Senatoriale Faenza-Forli-Ravenna - ma di assoluto buon senso: se è vero infatti che ci sono persone anziane che vivono da sole con 500 euro di pensione al mese, è altrettanto vero che chi è ospite di strutture complesse in mano a coop e associazioni che riescono a ridurre costi di gestione, le persone possono vivere con la stessa cifra, forse meno. E’ inaccettabile - conclude  Alberghini - che vi siano disparità di trattamento cosi abissali tra chi ha lavorato una vita e percepisce una pensione da fame e chi, ospite di questo paese, spesso senza averne titolo, venga usato come strumento per far fare soldi a palate a pochi, soliti noti. E il tutto, a discapito della sicurezza”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.